logo.gif
Precedente Dizionario Home page Successivo

DIZIONARIO ESOTERICO ROSACROCIANO

LETTERA R

"R"

RAPHAEL, Arcangelo. Il suo nome significa "la consolazione di Dio", ed è il capo degli angeli custodi o risanatori. Lo si chiama il Mercurio Cristiano, essendo l'ambasciatore di quel pianeta sulla Terra. È il rappresentante della saggezza, della verità e dell'equilibrio divino. La cristianità celebra la sua festa il 24 ottobre.

RAGGIO INDIVIDUALE. Il raggio individuale a cui ciascuno di noi appartiene ha la sua origine in uno dei Sette Raggi Primordiali, e di conseguenza è quello a cui si risponde con maggior prontezza di qualsiasi altro. È un sottoraggio della nostra Stella-Padre, il quale non si rivela a noi che all'ultima Iniziazione. Si manifesta come caratteristica peculiare dello Spirito o Ego attraverso tutte le sue esistenze, ed è completamente indipendente dai raggi dell'oroscopo, i quali cambiano in accordo con le lezioni che dobbiamo apprendere e con l'ambiente richiesto ad ogni rinascita.

RAZZA. Nella terminologia Rosacrociana, viene definita col termine "Razza" una suddivisione dell'onda di vita umana, con determinate caratteristiche ed esigenze evolutive.

REGIONE CHIMICA. Le tre suddivisioni dense del Mondo Fisico - solidi, liquidi e gas - costituiscono ciò che è detta la Regione Chimica. La sostanza di questa Regione è la base di tutte le forme dense.

REGIONE ETERICA. Le quattro suddivisioni più sottili del Mondo Fisico - i quattro Eteri (v/) - costituiscono ciò che è della la Regione Eterica. La Regione Eterica è il dominio delle forze che producono l'attività della vita e della forma, permettendo a quest'ultima di vivere, muoversi e propagarsi. L'Etere è il mezzo conduttore attraverso cui l'energia solare fluisce nei corpi densi dei vegetali, degli animali e dell'uomo, e per questo motivo esso costituisce la base per la manifestazione della vita e della vitalità.
I nomi dei quattro Eteri sono: Etere Chimico, Etere Vitale, Etere Luminoso ed Etere Riflettore.

REGNI, I QUATTRO. I tre Mondi nei quali si evolve il nostro Globo, sono attualmente i campi di evoluzione per un certo numero di Regni di vita giunti a diversi gradi di sviluppo. Solo quattro di essi ci interessano direttamente: il Regno minerale, il vegetale, l'anima e l'umano. Essi sono in rapporto con i tre Mondi in modo diverso, secondo il progresso che queste onde di vita in evoluzione hanno fatto alla scuola dell'esperienza. Per quello che si riferisce alla forma, i corpi densi di tutti i Regni sono composti delle medesime sostanze: solidi, liquidi e gas della Regione Chimica.

REINCARNAZIONE. v/ RINASCITA.

RELIGIONE DI RAZZA. La prima religione che fu necessario sviluppare fu la Religione di Razza; essa fu data all'uomo tramite il Dio o lo Spirito della Razza. Questa religione inculcava un certo grado di altruismo per mezzo dei sacrifici in virtù dei quali lo Spirito di Razza si convertiva automaticamente in protettore e conservatore del suo popolo. Il Giudaismo, il Taoismo, il Confucianesimo ed altre simili sono Religioni di Razza.

Gli Spiriti di Razza sono Arcangeli che elaborano in questo modo una fase della loro evoluzione. le Religioni di Razza sono religioni separatiste, che coltivano l'egoismo a scapito di altre razze, poiché in questa fase dello sviluppo l'umanità apprende meglio le sue lezioni per mezzo della separatività.

Il patriottismo è il principio fondamentale dello Spirito di Razza. In questo senso, anche l'attuale religione Cristiana popolare può ancora definirsi una Religione di Razza. Ma se "l'unione fondamentale di ciascuno con tutti" e un'era d'amore devono essere realizzate, allora le Religioni di Razza devono rimpiazzate da una Religione più Universale, che sarà la vera religione Cristiana.

RETROSPEZIONE. L'esame degli avvenimenti del giorno in ordine inverso. È una pratica di grande valore, l'esercizio più raccomandato da Max Heindel, poiché si pone come obiettivo un lavoro di armonizzazione cosciente e lo sviluppo del "potere di devozione", da cui risulta:

  • a) la restaurazione dell'armonia del corpo fisico in un tempo più breve di quello compiuto dal corpo del desiderio durante il sonno, lasciando così una parte maggiore della notte disponibile per un lavoro spirituale nei piani interni;
  • b) l'eliminazione parziale o totale dell'esperienza post-mortem nelle Regioni del Purgatorio e del Primo Cielo, dove si potrà quindi effettuare un più proficuo lavoro per l'avanzamento;
  • c) l'assimilazione, da parte dello Spirito, delle esperienze del giorno, cosa che conduce a progredire lungo quelle linee che sarebbero state ordinariamente riservate a vite future;
  • d) l'espulsione degli avvenimenti indesiderabili nella memoria subconscia, in modo che i nostri peccati vengano così ad essere cancellati, la nostra aura cominci a risplendere e possiamo, in tal modo, attrarre verso di noi l'attenzione del Maestro.

Esercizio di Retrospezione.

  • 1) La sera, dopo essersi coricati, rilassare il corpo.
  • 2) Esaminare gli avvenimenti della giornata in ordine inverso, cominciando dagli eventi della sera, passando poi a quelli del pomeriggio, del mezzogiorno e del mattino, tentando di riprodurre nella mente ogni scena, quanto più fedelmente possibile.
  • 3) Giudicare se le proprie azioni e le parole furono adatte allo scopo che si proponevano p se diedero una falsa impressione, esagerando o sminuendo il reale valore dei fatti riferiti.
  • 4) Esaminare il proprio atteggiamento morale in relazione ad ogni scena o avvenimento, biasimandosi ove biasimo fosse dovuto, o concedendosi la lode ove questa fosse meritata. Tentare di porsi nei panni delle persone con le quali entrammo in relazione, e nelle conseguenze causate loro dal nostro comportamento. Si tenti di sentire tutto il più vivamente possibile, con vera contrizione o gioia.

Poiché alcuni trovano difficile rimanere desti fino al termini dell'esercizio, ci si può sedere sul letto fino a quando si riesca a seguire il metodo ordinario.

RINASCITA. La Legge di Rinascita insegna che ogni Spirito Vergine è parte integrante di Dio; che sta sviluppando tutte le potenzialità divine, così come dal seme si sviluppa l'intera pianta; che per mezzo di ripetute esistenze in un corpo terreno, che gradualmente va migliorando nella qualità, queste potenzialità latenti si trasformano in poteri dinamici; che nulla si perde in questo processo, poiché tutta l'umanità raggiungerà la meta di perfezione e ri-unione con Dio. La Legge di Rinascita è in perfetto accordo con l'evoluzione e con i fenomeni della natura.

Osservando la vita dal punto di vista etico, troviamo che la Legge di Rinascita, insieme con la Legge gemella di Conseguenza, è l'unica teoria che soddisfa il sentimento di giustizia ed è in armonia con i fatti della vita che ci è dato osservare intorno a noi. Se è vera la Legge di Conseguenza, o di Causa ed Effetto, allora la rinascita periodica non è che una conseguenza logica di assoluta necessità.

Così, dunque, che lo comprendiamo o meno, che ci aggradi o no, siamo chiusi in un cerchio e, a causa delle nostre azioni passate, costretti a subire su di noi gli effetti di queste azioni e reazioni fino a che svilupperemo una forza che sia superiore a quella che oggi ci sta soggiogando. Detta forza la si può solo conquistare rivedendo la nostra condotta in armonia con le Leggi Universali.

Dio non ci ha collocati l'uno in un giardino, l'altro in un deserto, né ha cancello all'uno un corpo sano in modo che possa vivere libero da dolori e infermità, mentre ha posto l'altro in uno stato tanto misero da non essere mai libero dal dolore, fisico o psichico. Tutto ciò che siamo lo dobbiamo alla nostra diligenza o negligenza, e ciò che saremo in futuro dipenderà dal nostro comportamento attuale e da ciò che avremo desiderato di essere, non dal capriccio di Dio o da un destino inesorabile.

Non importa quali siano le circostanze, sta a noi dominarle o esserne dominati, secondo la nostra volontà. In conseguenza di ciò, l'Insegnamento Rosacrociano ci dice che nasciamo nel luogo più appropriato per noi, in accordo con le esperienze che abbiamo avute nelle nostre vite anteriori, e che in tutti i casi, senza eccezioni, otteniamo giustamente ciò che meritiamo; tutte le esperienze che ci si parano davanti sono precisamente quelle di cui abbiamo bisogno e quelle che ci forniscono la spinta necessaria per il compimento del prossimo passo sulla via dello sviluppo.

Per svilupparsi, l'Ego necessita di ripetute rinascite in un corpo fisico. Quando tutta l'esperienza di una vita sia stata assimilata spiritualmente nei Mondi Superiori, lo Spirito prova l'impulso di affrontarne di nuove, e questo desiderio lo spinge irresistibilmente verso la reincarnazione.

Le nostre conoscenze nei riguardi della rinascita non discendono da speculazioni; essa è uno dei primi fatti concreti dimostrati ai discepoli della Scuola dei Misteri. Viene loro insegnato ad osservare un bambino nell'atto di morire, a seguirlo attraverso i Mondi invisibili, fino a che giunge ad una nuova rinascita, cosa che in questi casi avviene nel breve periodo di alcuni anni. Dopo queste osservazioni, il discepolo sa con certezza assoluta che la rinascita è un fatto e non solamente una teoria metafisica.

RITARDATARI. A scuola ci sono ogni anno coloro che non avanzano sufficientemente per la promozione alla classe superiore. Similmente, in ogni periodo di evoluzione ci sono degli esseri che restano indietro per non avere raggiunto lo sviluppo necessario per procedere al grado successivo. Quando un pianeta possiede dei satelliti, ciò è indice che nell'onda di vita evolventesi su tale pianeta vi sono degli esseri troppo arretrati per condividere l'evoluzione dell'onda di vita principale, e perciò sono stati espulsi dal pianeta per evitare che intralciassero il progresso dei pionieri. Tale è il caso degli esseri abitanti la nostra Luna.

Quando gli abitanti ritardatari di un satellite hanno annullato il loro ritardo e sono ritornati al pianeta genitore, o quando la continua retrogressione ha causato la completa disintegrazione dei loro veicoli, il satellite abbandonato comincia anch'esso a dissolversi.

L'impulso spirituale che l'aveva proiettato entro un'orbita particolare può sussistere ancora per milioni di anni anche dopo che il satellite è stato evacuato e, dal punto di vista fisico, esso può sembrare ancora un satellite del pianeta attorno al quale gira. Con l'andare del tempo, però, mentre la forza d'attrazione esercitata dal pianeta genitore diminuisce, l'orbita del satellite si estende fino a raggiungere i limiti del nostro sistema solare. Viene allora espulso nello spazio interstellare dissolvendosi nel Caos.

RIVOLUZIONI. Una Rivoluzione si completa quando l'onda di vita ha compiuto un intero giro attorno ai sette Globi. Sette Rivoluzioni formano un Periodo, ossia quando l'onda suddetta ha compiuto sette giri attorno ai sette Globi, termina un Giorno della Creazione, cui fa seguito quella che si chiama Notte Cosmica.

ROSA. La Rosa rappresenta per il mondo occidentale ciò che il loto rappresenta per l'Oriente. Questo fiore è generalmente associato con la generazione, con la fecondità e la purezza; per questo è stato eletto simbolo dello sviluppo spirituale e quindi del cuore, giacché viene considerato dai cristiani come emblema delle virtù di amore e compassione. In sintesi, è un simbolo dello stato che raggiungerà l'uomo quando avrà purificato il suo sangue da ogni desiderio, quando sarà puro e casto come il Cristo.

Per questo è stato detto che "unire la rosa con la croce significa ottenere il vero simbolo della elevata Iniziazione". La rosa è stata simbolicamente e poeticamente apprezzata per la sua bellezza attraverso le età. Negli antichi Misteri d'Egitto essa era consacrata a Iside; essa svolge inoltre un ruolo emblematico importantissimo, di carattere mistico-ermetico, nella tradizione Rosacrociana e quella Massonica.

ROSACROCE. L'Ordine Rosacroce non è semplicemente una società segreta visibile, quanto una Scuola dei Misteri Minori, avente la sua sede reale nei Mondi Interni; coloro che la formano sono esseri molto elevati, custodi degli Insegnamenti segreti.

Gli studenti dell'Associazione Rosacrociana non si dicono "Rosacroce". Questo titolo si applica solamente ai Fratelli Maggiori, i quali sono Jerofanti degli Insegnamenti esoterici della Scuola dei Misteri della Saggezza Occidentale. Questi Fratelli sono tanto al di sopra del più grande santo vivente, quanto questi lo è riguardo al più volgare adoratore di idoli.

Riferendosi agli Insegnamenti che impartiscono, Max Heindel dice: "Pertanto, i Rosacroce insistono sul fatto che tutti coloro che ad essi si avvicinano in cerca di profondi insegnamenti, debbono essere liberi da qualsivoglia legame con una qualsiasi altra scuola, e che il candidato non sia né costretto né legato da giuramenti di nessun tipo o condizione.

Qualsiasi promessa egli faccia, la fa a se stesso, poiché la libertà costituisce il possesso più prezioso dell'anima e non è concepibile crimine maggiore di quello di rendere schiavo un essere umano, in un modo o nell'altro. Che tutti noi possiamo rimanere fedeli al grande patrimonio, alla sublime eredità, e resistere valorosamente a qualsiasi infrazione che venga fatta a questo sacro diritto".

ROSENKREUZ, Christian. Nome simbolico dell'augusto Maestro Spirituale fondatore dell'Ordine Rosa+Croce, che apparve in Europa nel XIII secolo per iniziare il lavoro di spiritualizzare la scienza e rendere scientifica la religione, fornendo la luce necessaria per la comprensione del malinteso Cristianesimo e del mistero della vita e dell'essere.

Molti secoli sono trascorsi dalla sua incarnazione, e molti sono coloro che hanno considerato la sua esistenza come un mito. Ma la sua nascita come Christian Rosenkreuz ha segnato il principio di una nuova era di vita spirituale nel mondo occidentale.

Questo Ego particolare ha vissuto numerose esistenze fisiche da allora, nell'uno o nell'altro Paese europeo. Ha assunto un nuovo corpo ogni volta che i precedenti veicoli perdevano la loro utilità, o quando le circostanze rendevano necessario cambiare il campo delle sue attività. Anche ai giorni nostri egli è incarnato ed è un Iniziato di grado superiore, potente e attivo fattore nelle vicende dell'Occidente, sebbene non sia conosciuto dal mondo.


Precedente Dizionario Home page Successivo
A.C.R.O. - Gruppo di Studi Rosacrociani di Roma -
Centro Autorizzato della Rosicrucian Fellowship
Oceanside, California.