logo.gif
SOMMARIO FOGLIETTI  |   HOME  

 

GLI INNI ROSACROCIANI

 

Per poter comprendere l'importanza rivestita dagli inni della nostra Scuola dobbiamo innanzitutto renderci conto che essi non sono stati scritti da uomini, seppur dotati, ma sono stati ispirati a Max Heindel dai Fratelli Maggiori.

Poi è opportuno che conosciamo qualcosa riguardo alla caratteristica musicale che prende il nome di chiave musicale o tonalità. Non tutti sanno che ogni musica può essere suonata partendo da qualsiasi tasto del pianoforte, cambiandone, in tal modo la tonalità. Cantando è possibile fare la stessa cosa partendo con un tono di voce piuttosto che con un altro.

Può però accadere che, se la partenza è sbagliata, che non si riesca più ad emettere i toni più alti, o più bassi, qualora ciò si rendesse necessario. Da queste limitazioni è nata l'usanza di determinare a priori se una persona è dotata per cantare da basso, da tenore, da soprano e così via.

Per concludere è necessario ricordare che il nostro universo è stato creato da dodici Gerarchie Creative (esseri altamente evoluti) ognuna delle quali è legata ad un segno zodiacale e ad una sua propria tonalità. Queste tonalità, qualora usate nella stesura di brani musicali, portano l'ascoltatore in sintonia con la Gerarchia e lo mettono perciò in grado di ricevere le qualità migliori del pianeta a lei correlato.

Quanto sopra è estremamente importante perché i pianeti sono delle sorgenti di notevoli influenze che, qualora focalizzate opportunamente, possono creare dei mutamenti nel nostro animo e nel nostro carattere. Vediamo, nella seguente tabella, i pianeti, le tonalità, e le Gerarchie creative a loro corrispondenti.


SEGNO ZOD. PIANETA TONALITÀ GERARCHIA CREATIVA
Ariete Marte Re bem. mag. non conosciuta
Toro Venere Mi bem. mag. non conosciuta
Gemelli Mercurio Fa die. mag. Serafini
Cancro Luna La bem. mag. Cherubini
Leone Sole Si bem. mag. Signori della fiamma
Vergine Mercurio Do mag. Signori della sapienza
Bilancia Venere Re mag. Signori dell'individualità
Scorpione Marte Mi mag. Signori della forma
Sagittario Giove Fa mag. Signori della mente
Capricorno Saturno Sol mag. Arcangeli
Acquario Urano La mag. Angeli
Pesci Nettuno Si mag. Umanità

 

Si comprenderà ora perché l'inno di apertura è stato scritto in Re maggiore. L'uomo, sentendo questa tonalità, è portato a rispondere all'amore di Venere e, nel tempo, nel suo carattere si instaureranno i principi dell'armonia e dell'unità.

L'inno di chiusura è invece scritto in Re bemolle maggiore, la tonalità dell'onda di vita ariana, che è la più avanzata delle dodici, inclusa la nostra e questo porta gli ascltatori innanzi al Trono di Dio. È quindi da meravigliarsi se Max Heindel, che ben conosceva tutto ciò, richiese che i partecipanti lasciassero la cappella in silenzio, onde non disturbare con inutili chiacchere le elevate vibrazioni a cui i veicoli superiori erano ancora sottoposti.

INNO DI APERTURA

Per ascoltare l'inno aspetta che il binario orizzontale nella parte alta del rettangolo grigio qui di fianco si riempia di bianco, quindi fa' clic sulla freccetta nera per suonare, sui due trattini per andare in pausa e sul quadratino nero per fermare.

1. Dagli Astri che orbitano in ciel
 Eterna Legge immutabile
 Ci svela il Suo divin voler
 In espressione tangibile.
 In cerchio i globi danzano
 E tempo e spazio coprono
 E l'armonia che cantano
 Nell'universo espandono.

2. La Legge Cosmica ignorando
 A morte l'uomo si condannò
 Pene e dolori regneranno
 Senza amore in ogni cuor.
 Sforziamoci di ritrovar
 Nella Natura verità
 In modo di risollevar
 E di salvare l'Umanità.

3. Cerchiamo di conoscer ciò
 Che sa innalzare e liberar
 L'Amore a tutti far ci può
 Il nostro compito operar.
 Sapendo quale è il retto agir
 In tutti i giorni, in tutte l'ore
 Riusciremo ad abolire
 L'egoismo separator.

4. Se la ragione è la luce
 Illuminare ci potrà
 La strada dritta che conduce
 Alla saggezza, alla verità.
 Perseverando nel cammin
 Se pur cadendo sulla via
 Col tempo si perseguirà
 Un'effusione di armonia.

 

INNO DI CHIUSURA

Per ascoltare l'inno aspetta che il binario orizzontale nella parte alta del rettangolo grigio qui di fianco si riempia di bianco, quindi fa' clic sulla freccetta nera per suonare, sui due trattini per andare in pausa e sul quadratino nero per fermare.

1. Che il Signore sia con te ognor
 Che il Suo Amore ti accompagni
 La Saggezza Sua ti guidi
 Che il Signore sia con te ognor.
 
 Finché ci incontreremo ancora
 Per la Rosa-Croce salutar
 Finché ci incontreremo ancora
 Che il Signore sia con te ognor.

2. Ch'Egli sia con te nel tuo gioir
 Se la vita ti sorride
 Senza turbamento alcuno.
 Il Servizio ti dia ancor di più
 
 Finché ci incontreremo ancora
 Per la Rosa-Croce salutar
 Finché ci incontreremo ancora
 Che il Signore sia con te ognor.

3. Ch'Egli sia con te nel tuo dolor
 Quando vien la tentazione
 Ti daremo il nostro aiuto
 Fino a che la Luce tornerà.
 
 Finché ci incontreremo ancora
 Per la Rosa-Croce salutar
 Finché ci incontreremo ancora
 Che il Signore sia con te ognor.

4. Che il Signor sia con te ognor,
 Alla Croce con le Rose
 Vite pure conduciamo
 Per la Rosa-Croce riveder.
 
 Finché ci incontreremo ancora
 Per la Rosa-Croce salutar
 Finché ci incontreremo ancora
 Che il Signore sia con te ognor.

 


 


SOMMARIO FOGLIETTI  |   HOME  
A.C.R.O. - Gruppo di Studi Rosacrociani di Roma - 
Centro Autorizzato della Rosicrucian Fellowship
Centro promotore della Comunità Rosa+Croce Internazionale
.