PACE E LUCE
Sommario: Nella tua casa Sommario: Insieme Home page

NELLA TUA CASA
Preghiere per Se stessi e per gli Altri

SE NON PUOI...

Se non puoi essere un pino sul monte,
sii un filo d'erba nella valle,
ma sii il miglior filo d'erba sulla sponda del ruscello.

Se non puoi essere un albero,
sii un cespuglio.

Se non puoi essere una strada maestra,
sii un sentiero.

Se non puoi essere un sole, sii una stella.
Ma sii sempre il meglio di ciò che sei.
( Madre Teresa).

Sommario

**********************************************
************************

PREGHIERE PER NOI STESSI up.jpg

Per un buon umore cristiano (6) up.jpg

Concedimi, o Padre, entusiasmo e coraggio. Fa in modo che io riesca a sconfiggere le ombre che tendono a deprimere il mio spirito, affinché la mia tristezza non abbia ad oscurare la luce dei miei cari.

Aiutami ad essere coraggioso in modo da poter aiutare i miei simili ad affrontare la vita coraggiosamente. Te lo chiedo per l'amore di Gesù Cristo, nostro Signore.
Amen.

Per ottenere fiducia in Dio (6) up.jpg

O Dio, sorgente di ogni salute; riempi, ti prego, il mio cuore con il tuo amore in modo, che in una calma attesa io possa creare lo spazio affinché il tuo potere possa possedermi, e la tua grazia guarirmi. Tutto questo lo chiedo nel nome ed attraverso il nome di Gesù Cristo nostro Signore.
Amen.

Per ottenere la pazienza (6) up.jpg

Ecco un'altro giorno, o Signore. Io non conosco ancora cosa mi porterà, ma rendimi pronto, Signore, per qualsiasi cosa essa sia.

Se dovrò affrontare difficoltà, aiutami a farlo con coraggio.
Se dovrò stare seduto, aiutami a sedere tranquillamente.
Se dovrò stare sdraiato, fa in modo che lo faccia pazientemente.
Se non avrò nulla da fare, concedimi di pensare a Te e di sentirti vicino.

Fa in modo che queste parole diventino una vissuta realtà e donami lo Spirito di Gesù.
Amen.

Per la salute completa (6) up.jpg

Dio Padre mi benedice,
Dio Figlio mi concede la salute,
Dio Spirito Santo mi dona la forza.

Possa Iddio Onnipotente, unica e indivisa Trinità, guardare il mio corpo, salvare la mia anima, e portarmi felicemente nella Patria Celeste; dove Egli vive e regna nei secoli,
Amen.

Nelle prove (5) up.jpg

Sangue di Cristo, segna le nostre anime, i nostri corpi, le nostre famiglie, la nostra casa, i nostri beni e, all'Angelo sterminatore che Dio invia per castigare i crimini che hanno destato la sua giustizia, digli: passa oltre, qui ci sono i figli di Dio...
(Jacques Monsavrè, XIX sec.)

Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, in nome delle angosce che hanno assalito il tuo Cuore, nel momento in cui hai offerto le tue membra santissime alla sofferenza e alla morte, in nome del tuo Sangue versato con tanto amore e della tua fedeltà agli uomini, ti prego di lenire il dolore del mio cuore e di tutti i sofferenti.
(Eucologio del XII sec.)

Per diventare generosi (10) up.jpg

Signore, insegnaci a non amare solo noi stessi, a non amare soltanto i nostri cari, a non amare soltanto quelli che ci amano.

Insegnaci a pensare agli altri, ad amare anzitutto quelli che nessuno ama..

Concedici la grazia di capire che ad ogni istante, mentre noi viviamo una vita troppo felice, ci sono milioni di esseri umani, che sono pure tuoi figli e nostri fratelli, che muoiono di fame, senza aver meritato di morire di fame, che muoiono di freddo, senza averlo mai meritato.

Signore, abbi pietà di tutti i poveri del mondo e non permettere più, o Signore, che noi viviamo felici da soli. Facci sentire l'angoscia della miseria universale e liberaci dal nostro egoismo.
(Raoul Follereau)

Il mattone (17) up.jpg

Il muratore posava il mattone sul letto di cemento. Con gesto preciso della sua cazzuola vi gettava una copertura. E, senza chiedergli il parere, posava su un nuovo mattone. A vista d'occhio le fondamenta salivano, la casa poteva elevarsi alta e solida per ospitare uomini.

Ho pensato, Signore, a quel povero mattone interrato, nella notte, alla base del grande edificio. Nessuno lo vede, ma lui fa il suo lavoro e gli altri hanno bisogno di lui. Signore, non conta che io sia in cima alla tua casa o nelle fondamenta, purché io sia fedele, al mio posto, nella tua Costruzione.
(M.Quoist)

Per la pace e la guarigione (6) up.jpg

O Signore, Tu mi sei più vicino che non le mie mani o i miei piedi. Lasciami dunque venire a te per la pace del cuore e la salute del corpo.

Tu che sei amore, conosci le nostre pene, e tutte le nostre sofferenze, concedimi un tuo sguardo, perdonami da tutte le mie colpe e guariscimi da ogni infermità. Lo chiedo nel tuo Santo Nome.
Amen.

Signore, dammi la forza...(10) up.jpg

Signore, di questo ti prego: colpisci, colpisci alla radice la miseria che è nel mio cuore. Dammi la forza di rendere il mio amore utile e fecondo al tuo servizio.

Dammi la forza di non rinnegare mai il povero, di non piegare le ginocchia davanti all'insolenza dei potenti.

Se la ferita ti duole... up.jpg

Se la ferita ti duole, Lui è il Medico.
Se la febbre ti brucia, Lui è la Fonte.
Se l'iniquità ti perseguita, Lui è la Giustizia.
Se la debolezza ti estenua, Lui è la Forza.
Se la morte ti spaventa, Lui è la Vita.
Se il Cielo ti attrae, Lui è la Via.
Se il buio ti sommerge, Lui è la luce.
Se la fame ti consuma, Lui è il Cibo.
(S. Ambrogio, La verginità, 16(10))

Nella malattia Guardami, mio Diletto (5) up.jpg

Dall'alto della croce guardami, mio Diletto, attirami a te; dimmi pure: Io ti guarisco, ti perdono tutto. E, innamorato di te, ti abbraccio tutto rosseggiante di Sangue; sono attaccato a te: tu ne conosci abbastanza il motivo, ma sopportami, non dire nulla.

Non ti dispiaccia la mia audacia, malato e impuro come sono, possa il tuo Sangue che scorre da ogni parte lavarmi, guarirmi e rendermi puro.
(Anonimo del sec. XI).

Accogli le mie lacrime (5) up.jpg

Signore Gesù Cristo nostro Dio, che ti sei rattristato per Lazzaro, ti sei afflitto con lacrime e hai provato compassione piangendo su di lui, accogli le mie lacrime amare. Nella tua Passione abbi cura della mia sofferenza; nelle tue ferite prendi le mie ferite.

Nel tuo Sangue purifica il mio sangue; al mio sangue mescola il profumo del tuo Sangue per donare la vita
(S. Isacco il Siro (V sec.))

Salvami, o Signore (5) up.jpg

O Signore, poiché il tuo Sangue è sgorgato con abbondanza per la mia redenzione, non permettere che nell'ora della mia morte e nel giorno del giudizio io perisca con gli empi.

Mi hai riscattato col tuo Sangue, ricongiungimi con i tuoi eletti: proteggimi, feriscimi con il tuo amore. Poiché colui che ti ama veramente ne è ferito fin tanto che non ti vede.
(Ludolfo il Certosino XIV sec.)

Liberami dagli idoli (10) up.jpg

Liberami, Signore, da tutte le schiavitù impostemi dalle convenzioni sociali, dall'ambiente in cui vivo, dalla moda, dai miei hobby, perché nella mia giornata piena di luce io possa donare ai fratelli.

Signore, per poter pensare agli altri, insegnami ad accontentarmi sempre di poco, ad usare solo il necessario, a non crearmi delle esigenze, a non preoccuparmi di me stesso, più di quanto occorre per seguire te, per capire che tu sei l'unica ricchezza.
(G. Volpi.)

PREGARE PER GLI ALTRI up.jpg

"Quando ci sentiamo atterriti nell'imminenza del pericolo dobbiamo chiedere agli altri di aiutarci con le loro preghiere, ponendo al tempo stesso la nostra fiducia solo in Dio".
(San Tommaso Moro (28))

Messaggio di tenerezza up.jpg

Questa notte ho fatto un sogno: ho sognato che camminavo sulla sabbia accompagnato dal Signore, e sullo schermo della notte erano proiettati tutti i giorni della mia vita.

Ho guardato indietro ed ho visto che ad ogni giorno della mia vita, proiettate nel film, apparivano orme sulla sabbia: una mia e una del Signore.

Così sono andato avanti, finchè tutti i miei giorni si esaurirono. Allora mi fermai guardando indietro, notando che in certi posti c'era una sola orma...

Questi posti coincidevano coi giorni più difficili della mia vita; i giorni di maggior angustia, di maggior paura e di maggior dolore...

Ho domandato allora "Signore, tu avevi detto che saresti stato con me tutti i giorni della mia vita. Ma perché mi hai lasciato solo proprio nei momenti peggiori della mia vita?".

Ed il Signore rispose " Figlio mio io ti amo, e ti dissi che sarei stato con te tutta la vita, che non ti avrei lasciato solo neppure per un attimo, e non ti ho lasciato...I giorni in cui hai visto solo un orma sulla sabbia, sono stati i giorni in cui ti ho portato in braccio..".
(Anonimo brasiliano).

Per donare un buon sonno (6) up.jpg

O Padre Celeste, concedi a N... un sonno che dia pace alla sua anima e ristoro al suo corpo. Donagli questa grazia, Ti prego, mantienilo in quella pace perfetta che Tu hai promesso a coloro che tengono lo sguardo fisso su di Te.

Donagli il senso della Tua presenza, affinché nelle ore del silenzio N... possa godere della rassicurante presenza del tuo amore; te lo chiedo attraverso Gesù Cristo, nostro Signore e Salvatore, Amen.

Per donare il benessere (6) up.jpg

Chiamare mentalmente la persona e quindi dire mentalmente:

Mio caro N... possa Dio Padre benedirti, Dio Figlio concederti la salute, Dio Spirito Santo donarti la forza.

Possa Iddio onnipotente, unica e indivisa Trinità, guardare il tuo corpo, salvare la tua anima, e portarti felicemente nella Patria Celeste; dove Egli vive e regna nei secoli, Amen.

Per donare il buon umore (6) up.jpg

Concedi, o Padre, a N... entusiasmo e coraggio. Fa in modo che riesca a sconfiggere le ombre che tendono a deprimere il suo spirito affinché la sua tristezza non abbia ad oscurare la luce di coloro che vivono con lui.

Aiutalo ad essere coraggioso in modo che possa aiutare i suoi simili ad affrontare la vita coraggiosamente. Te lo chiediamo per l'amore di Gesù Cristo, nostro Signore, Amen.

Per la guarigione (6) up.jpg

O Padre di misericordia e Dio di tutte le consolazioni, unico aiuto in caso di necessità. Con la nostra preghiera ti chiediamo umilmente di benedire, visitare e sollevare N... tuo figlio (figlia) ammalato. Guarda a lui con benevolenza, perdonagli le sue colpe, preservalo dalle tentazioni, e concedigli pazienza nelle sue afflizioni.

Accetta questa nostra preghiera come un canale per arrivare a lui, per ridonargli la salute, per concedergli un cuore sereno, per renderlo capace di vivere nel tuo santo Timore e nella tua Gloria. Concedigli di poter vivere con Te nella pienezza nella vita eterna, per i meriti di Gesù Cristo, nostro Signore, Amen.

Per donare la salute (6) up.jpg

O Dio, forza dei deboli e conforto dei sofferenti. Accetta benevolmente le nostre preghiere e concedi al tuo servo N... l'aiuto del tuo potere in modo che la sua malattia possa essere cambiata in salute ed il nostro dolore in gioia.

Te lo chiediamo attraverso Gesù Cristo, nostro Signore, Amen.

Preghiera per l'ammalato (14) up.jpg

Questa è una delle più belle preghiere per chiedere a Dio la grazia di guarire un ammalato. È buona cosa che chi recita questa preghiera affidi se stesso e l'ammalato nelle mani di Dio.

O mio Dio, questo ammalato qui davanti a Te, è venuto a chiederti ciò che lui desidera, e che ritiene essere la cosa più importante per lui. Tu, Dio, fai entrare nel suo cuore queste parole: "È importante essere sani nell'anima!".

Signore, sia fatta su di lui la tua santa Volontà in tutto! Se Tu vuoi che guarisca, che gli sia donata la salute. Ma se la tua volontà è diversa, che continui a portare la sua croce.

Ti prego anche per noi che intercediamo per lui; purifica i nostri cuori per renderci degni di donare, attraverso noi, la tua santa misericordia.

Proteggilo e allevia le sue pene, sia fatta in lui la tua santa Volontà. Attraverso lui venga rivelato il tuo Santo Nome, aiutalo a portare con coraggio la sua croce.
Tre Gloria al Padre.

Supplica per un infermo (5) up.jpg

Salvatore nostro, Gesù, che sei il medico divino che guarisce le piaghe dell'anima e quelle del corpo, ti raccomando il caro infermo N... che giace sul letto del dolore. Per i meriti del tuo Sangue preziosissimo degnati di risanarlo.
Gloria al Padre...

Salvatore nostro, Gesù, che sempre pietoso verso le umane miserie, sanasti ogni sorta di infermità, muoviti a compassione del caro infermo N... che giace sul letto del dolore. Per i meriti del tuo Sangue preziosissimo liberalo dalla presente infermità.
Gloria al Padre...

Salvatore nostro, Gesù, tu che hai detto: "Venite a me, voi tutti che siete afflitti ed io vi ristorerò", ripeti al caro infermo le parole che ascoltarono tanti malati dalla tua bocca: "Sorgi e cammina!" affinché per i meriti del tuo Sangue preziosissimo possa subito correre ai piedi del tuo altare a sciogliere il cantico di ringraziamento.
Gloria al Padre...

Maria, salute degli infermi, prega per questo caro infermo.
Gloria al Padre ecc...

Per tutti gli infermi (3) up.jpg

O Dio onnipotente ed eterno, salute eterna dei credenti, ascolta la nostra preghiera per i tuoi servi infermi in favore dei quali imploriamo l'aiuto della tua misericordia, affinché, riavuta la sanità, possano venire nella tua Chiesa a sciogliere l'inno di ringraziamento.

O Dio, unico sostegno dell'umana infermità, mostra la virtù del tuo soccorso sopra i tuoi servi infermi, in modo che, aiutati dalla tua misericordia, meritino di ripresentarsi di nuovo alla tua santa Chiesa.

O Dio, ai cui cenni decorrono i momenti della nostra vita, accogli propizio le preghiere dei tuoi servi, per i quali malati imploriamo la tua misericordia, affinché, come abbiamo temuto per il loro pericolo, ci rallegriamo della loro salute.

Per i meriti di Gesù Cristo nostro Signore. Così sia.

Per i peccatori up.jpg

O Gesù, crocefisso e morto per la salute di tutti gli uomini, io Ti prego di usare misericordia ai poveri peccatori. Questi miei cari fratelli Ti offendono, vivono lontani da Te e non Ti amano perché non Ti conoscono.

Abbi pazienza, o Signore, non giudicare con la tua giustizia, non punirli! Versa su di loro il tuo Sangue; coprili con la tua misericordia! Illumina la loro mente perché Ti conoscano, tocca il loro cuore perché Ti amino e diventino tuoi. Con la tua grazia chiamali a penitenza, perdona tutti i loro peccati e salvali! (A. R.).

Per un peccatore ostinato (5) up.jpg

Fratelli miei, se uno di voi si allontana dalla verità e un altro ve lo riconduce, sappia che chi riconduce un peccatore dalla sua via di errore, salverà la sua anima dalla morte e coprirà una moltitudine di peccati.

Mio Signore, io so che se mirate alle nostre iniquità non vi sarà alcuno che possa scampare l'eterna dannazione. Ma ricordatevi che avete sofferto i più crudeli strazi, sparso il vostro Sangue preziosissimo e siete morto al solo fine di perdonarci. Io altra consolazione non ho sulla terra, se non di vedere i peccatori che tornano ai vostri piedi.

Concedetemi la conversione di questo peccatore: la sua anima è nelle vostre mani.
(S. Caterina da Siena.)

Per i nemici (5) up.jpg

Gesù, che ci hai comandato di perdonare ed amare chi ci fa del male, per il tuo Sangue ti chiedo: donami la forza di osservare questo tuo comandamento.

Gesù, che dall'alto della croce hai pregato: "Padre, perdona loro, perché non sanno quel che fanno", per il tuo Sangue concedi che anch'io compia un atto così eroico verso i miei nemici.

Gesù, per il tuo Sangue, che essi si ravvedano e cantino con me nel cielo le tue glorie.

Gesù, Agnello divino, immolato per la pace, l'amore e la salvezza del mondo, ascolta ed esaudisci la mia preghiera.
Amen.

Il perdono (19) up.jpg

Chi è povero e debole spiritualmente non è capace di perdonare ma cerca di vendicarsi. Per perdonare chi vi ha fatto del male dovete diventare grandi, ricchi, forti, luminosi; dovete dirvi: "Devo perdonarlo perché, poveretto, è privo di luce, di conoscenza, di nobiltà... E non sa neppure in quale situazione si mette facendomi del male, perché le leggi divine sono inesorabili e dovrà soffrire per il male che mi ha fatto. Io invece, anche se ne sono la vittima, ho il privilegio di lavorare per il bene, per il Regno di Dio, per la luce".

Pensando così e paragonando lo splendore in cui vivete, per aver scelto il cammino del bene, alla miseria ed all'oscurità di coloro che sono ingiusti e cattivi, un sentimento di pietà, di indulgenza e d'amore s'impadronirà di voi. Questa generosità, che non avreste potuto raggiungere con nessun altro mezzo, è facilmente raggiungibile in questo modo.
Omraam Mikael Aivanhov

Come perdonare (32) up.jpg

Quando noi odiamo una persona siamo legati a lei da un legame emozionale più forte dell'acciaio. Il perdono è l'unico modo per rompere tale legame e ritornare liberi. La persona odiata diventa, pian, piano, il nostro padrone; ci viene in mente di giorno e di notte; ci toglie sonno e serenità e ci priva della gioia di vivere.

Se consideriamo coloro che ci hanno fatto del male come delle persone che (in un momento particolare) hanno agito male nei nostri confronti ma sono pur sempre dei figli di Dio, il perdono non ci sarà difficile. Esse hanno attraversato il nostro cammino per un appuntamento fissato dal Creatore.

Dobbiamo ricordare che quando qualcuno ci ferisce lo fa perchè la sua anima stà cercando di accapararsi la nostra divina attenzione e la nostra benedizione. Se gliela offriamo cesserà di intralciare il nostro cammino.

Qualcuno può pensare di non aver nulla da perdonare. Se nella sua vita compaiono però: confusione, sofferenza, infelicità, miseria, o dei bisogni di qualunque tipo egli è nella necessità di dover perdonare.

Vi è un vecchio proverbio che dice: "Colui che non riesce a perdonare agli altri rompe il ponte su cui lui stesso deve passare".

Quando la nostra salute od il nostro benessere, tardano ad arrivare, è necessario concedere il nostro perdono.

"Il perdono può spazzare via tutti gli ostacoli che hanno impedito al benessere ed alla salute di arrivare fino a voi. Il perdono è un potente magnete da cui nessun bene può evitare di essere attratto".

Un rimedio sicuro (32) up.jpg

Oltre a perdonare gli altri dobbiamo anche imparare a perdonare noi stessi. L'autocondanna ci priva della salute e ci può causare problemi di tutti i tipi, compresi quelli finanziari. Charles Fillmore, fondatore del movimento spirituale "Unity" propone questa formula di perdono dicendo che questo è un trattamento mentale garantito per curare ogni tipo di malattia:

1. Ogni sera, prima del sonno, siediti per circa 30 minuti e chiedi perdono, mentalmente, a tutti quelli verso cui hai avuto un atteggiamento negativo o antipatia. Se hai dei pregiudizi contro un animale, o ne temi la presenza, chiedi perdono pure a lui e mandagli il tuo amore.

2. Se hai accusato qualcuno; hai discusso duramente; hai criticato o fatto pettegolezzi; ritira le tue parole chiedendo (mentalmente) perdono alle persone offese.

3. Se le circostanze ti hanno portato a delle rotture con parenti (o amici) fai tutto ciò che ti è possibile per sistemare le cose.

4. Cerca di vedere tutte le persone come dei figli di Dio che stanno facendo delle penose esperienze nella vita terrena. Offri loro la tua incondizionata comprensione ed i più intensi pensieri d'amore.

5. Non coricarti mai con la sensazione che vi siano nel mondo persone, animali, cose o situazioni, che ritieni essere tuoi nemici.

Una formula per un perdono completo potrebbe essere:

Io perdono ogni cosa, ogni persona, ogni esperienza, ed ogni memoria del passato, o del presente, che necessita il mio perdono. Io perdono tutti con piena intenzione.

Dio è amore e, come io ho perdonato agli altri, così io ora sono perdonato e governato soltanto dall'amore di Dio. L'amore di Dio stà sistemando la mia vita ed i miei problemi. Realizzando tutto questo io abito nella pace.

È provato che il perdono guarisce le malattie; fa diventare forti i deboli; trasforma i codardi in coraggiosi; muta gli ignoranti in saggi, e fa degli scontenti delle persone felici. Ricordate che il perdono può eliminare ciò che si era messo come ostacolo tra voi ed il vostro benessere.

graffa.gifgraffa.gif

"Ama fino a che ti farà male, ma se ti farà male, proprio per questo sarà meglio."
(Madre Teresa.)

Sommario: Nella tua casa Sommario: Insieme Home page
A.C.R.O. - Gruppo di Studi Rosacrociani di Roma