PACE E LUCE
Sommario: Nella tua casa Sommario: Insieme Home page

NELLA TUA CASA
Preghiere e Novene ai Santi

SE VEDI

Se vedi che la realtà è brutta , non abbatterti .
Ti rimane la speranza che un giorno potrà essere bella.

Se vedi che la realtà è bella, abbi però paura;
avrai l'angoscioso dubbio che un giorno potrà essere brutta.

Ma se la tua realtà non è né bella né brutta;
allora sii immensamente felice;
non hai nessun motivo per non esserlo.

Non ancora.

Sommario

**********************************************
************************

PREGHIERE E NOVENE AI SANTI up.jpg

Novena a San Gennaro martire (2)
(festa il 19 settembre)
up.jpg

I. Gloriosissimo nostro Protettore San Gennaro, ammiriamo il fervente vostro zelo, e la cura pastorale che esercitaste con tanta premura pei vantaggi spirituali del vostro gregge. Umilmente vi preghiamo, che vogliate ora dal Cielo provvedere ai bisogni di questa nostra Città, come delle nostre case e famiglie.
Pater, Ave e Gloria.

II. Gloriosissimo nostro Protettore San Gennaro, ammiriamo la vostra generosa costanza con la quale confessaste avanti il tiranno Timoteo la santa Fede di Gesù Cristo. Umilmente vi preghiamo d'intercederci costanza e fedeltà per confessare ed osservare la santa legge di Dio.
Pater, Ave, Gloria.

III. Gloriosissimo nostro Protettore San Gennaro, ammiriamo la vostra confidenza in Dio segnandovi col segno della santa Croce, ed entrando in quella accesa fornace, donde ne usciste illeso. Umilmente vi preghiamo che, come Voi per divino aiuto foste liberato da quelle voraci fiamme, così noi siamo liberi da quelle dell'inferno mediante la vostra intercessione.
Pater, Ave, Gloria.

IV. Gloriosissimo nostro Protettore San Gennaro, ammiriamo la vostra eroica sofferenza in sopportare tanti crudeli tormenti. Umilmente vi preghiamo ad ottenerci da Dio sofferenza per tollerare con merito i travagli di questa misera vita.
Pater, Ave, Gloria.

V. Gloriosissimo nostro Protettore San Gennaro, ammiriamo la sublime gloria a cui vi ha innalzato Iddio per i vostri eccelsi meriti. Umilmente vi preghiamo d'intercederci da Lui che, vivendo una santa vita ed imitando le vostre eroiche virtù, possiamo far parte della vostra gloria in Cielo.
Pater, Ave, Gloria.

Novena a Santa Lucia (2)
(festa il 13 dicembre)
up.jpg

I. Illuminatissima Santa Lucia, benedico la divina Sapienza che ti ha insegnato a deridere i vezzi e le minacce del Tiranno; per quel gaudio col quale steste illesa in mezzo al fuoco, predicando Gesù Cristo, impetratemi la preservazione d'ogni incendio temporale ed eterno.
Gloria...

II. Ingegnosissima Santa Lucia, benedico la divina Sapienza che vi ha suggerito le risposte per confondere prontamente la perfidia dell'idolatria, specialmente nel dire: se a forza mi sarà violata la castità, mi sarà questa di doppia corona; per quel coraggio col quale tolleraste la pece e l'olio ardente fattovi diluviare sopra tutta la persona, impetratemi la preservazione da ogni morbo.
Gloria...

III. Invittissima Santa Lucia, benedico la divina Sapienza che vi rivelato la pace imminente della Chiesa, ottenuta anche per le vostre orazioni; per quel gaudio, col quale offeriste il vostro corpo ad essere trapassato dalle spade, impetratemi la preservazione dalla cecità non solo degli occhi, ma anche dell'anima.
Gloria...

Preghiera per la purezza (3)
a San Luigi Gonzaga (festa il 21 giugno)
up.jpg

O Luigi, Santo, di angelici costumi adorno, io indegnissimo vostro devoto, raccomando a voi singolarmente la castità del mio corpo e della mia anima. Vi prego per l'angelica vostra purezza di raccomandarmi all'Angelo immacolato Gesù Cristo ed alla sua Santissima Maria Vergine delle vergini, ed a custodirmi da ogni grave peccato.

Non permettere che io mi imbratti di macchia alcuna di impurità ma quando mi vedrete nella tentazione e nel pericolo di peccare, allontanate dal cuor mio i pensieri e gli affetti immondi e risvegliate in me la memoria dell'eternità e di Gesù Crocifisso, imprimetemi altamente nel cuore un timore santo di Dio; e riscaldatemi di amor divino, fate che, con l'imitare voi in terra, meriti con voi di godere Dio nel cielo. Amen.
Pater, Ave e Gloria.

Preghiera a Santa Rita da Cascia (4)
(festa il 22 maggio)
up.jpg

O gloriosa Santa Rita, voi che foste prodigiosamente partecipe della dolorosa passione di nostro Signore Gesù Cristo, ottenetemi di soffrire con rassegnazione le pene di questa vita, e proteggetemi in tutte le mie necessità.
Amen.

Novena a Santa Rita da Cascia (4) up.jpg

Per ottenere una grazia qualunque.

I. Mia dolce e amabile avvocata, Santa Rita, l'amore e la confidenza illimitata che nutro verso di Voi è quella che, in questo giorno, mi conforta e mi spinge a presentarmi dinanzi a Voi al fine di aprirvi il mio povero cuore e versare nella vostra anima tutta l'anima mia, perchè ricolma di affanno e di tribolazione!

Si, confesso, cara Santa, sono le mie colpe e le mie infedeltà verso Dio la causa della mia amarezza e delle pene delle quali sono circondato ed oppresso: però, siccome al presente le abominio e le detesto, e sono risolutissimo a non dar più il minimo disgusto al mio Dio. Così vi prego e scongiuro, perchè non solo mi impetriate la grazia della perseveranza nel santo proposito che ora faccio, ma che altresì mi otteniate con le vostre efficaci preghiere la liberazione dai miei presenti dolori; affinché, poi, la memoria delle divine misericordie, e della vostra bontà verso di me, valga a servirmi da sprone per mantenermi sempre fedele al suo santo divino servizio, ed accrescere nell'anima mia una più tenera devozione verso di Voi!.
Pater, Ave e Gloria.

II. Mia avvocata dolcissima, Santa Rita, io ben l'intendo non merito affatto che Iddio ascolti ed esaudisca la mia domanda, anzi desidero che Voi sola la presentiate al trono delle sue divine misericordie perchè per l'addietro mi sono meritato ben più severi castighi di quelli che ora gravano il mio corpo e la mia anima.

Però, siccome il Signore si lascia commuovere dalle suppliche dei suoi servi fedeli, quali sono i beati ed i Santi del Paradiso, così oggi faccio a Voi fiducioso ricorso, e prescelgo Voi a mia speciale avvocata presso il trono dell'Altissimo, per affidarvi la causa che tanto mi sta a cuore onde Voi ne assumiate il patrocinio.

Si, mia cara Santa Rita, basta che Voi diciate a Gesù una sola parola in favore mio; basta che gli chiediate per me la grazia da me tanto desiderata; e Gesù non ascolterà invano le vostre preghiere! Ricordatevi che è cosa propria di un cuore nobile e generoso l'aver compassione dei miserabili e degli afflitti, Voi, dunque, che anche sulla terra possedeste un tal cuore, muovetevi a pietà di me e dei miei bisogni!... Esauditemi!... Consolatemi!...
Pater, Ave e Gloria.

III. Mia cara ed amabile protettrice, Santa Rita, lasciate che finalmente rivolga a Voi l'ultimo appello della mia confidenza nel vostro potentissimo patrocinio; sicuro che anche questa volta non vorrete smentire con me la fama che vi siete acquistata nel mondo con i vostri miracoli strepitosi.

Tutti vi chiamano la Santa dell'impossibile perchè nei casi più disperati e nelle più insormontabili difficoltà della vita, l'ultimo ma sicuro rifugio dei vostri devoti è in Voi, nel vostro tenerissimo cuore!...

Si, allorquando anche l'ultima speranza si dilegua, quando più terribile trabocca il dolore, quando la stessa morte sovrasta inesorabile, basta che Voi rivolgiate a Gesù una sola parola, uno sguardo solo di amore compassionevole, che egli subito vi fa arbitro di qualunque grazia, operatrice di qualunque miracolo!...

Ah!... dunque, non senza ragione io ho riposta in Voi tutta la mia confidenza, la mia illimitata fiducia!... Perciò, o potentissima Santa Rita, pregate oggi per me!... Io vi chiedo un miracolo!... Voi potete ottenerlo!... Voi potete esaudirmi!... deh... fatelo!
Pater, Ave e Gloria.

Novena a Santa Rosalia (2)
(festa il 4 settembre)
up.jpg

I. Angelica vergine Santa Rosalia, Che nata tra le regie grandezze, con eroico rifiuto di tutto, voleste vivere in una orrenda grotta; per quanto imporporaste i vostri gigli con lunga e singolare penitenza, ottenetemi una stabile compunzione.
Pater, Ave, Gloria.

II. Serafica romita Santa Rosalia, che fanciulla e sola in una caverna, combattuta con gli assalti più violenti dei demoni, trionfaste con vanto di essere più volte coronata dagli Angeli; per quanto ingemmaste le vostre corone con rare e raddoppiate vittorie, ottenetemi una verace contrizione.
Pater, Ave, Gloria.

III. Potentissima Protettrice Santa Rosalia, che anche nel nome tutta rosa e tutta gigli, tanto più meritaste di essere manifestata con la gloria di Gesù vostro Sposo, quanto più voleste vivere nascosta e consepolta con Lui solo; per quanto amaste e imitaste Gesù Crocifisso, preservatemi dalle malattie, dai terremoti, aiutatemi nelle necessità e donatemi la grazia di una santa morte.
Amen.

A SANTA TERESA DEL BAMBIN GESU'
(festa il 1° ottobre)
up.jpg

Per i bimbi (4) up.jpg

O cara Santa Teresa, Piccola sorella di Gesù Bambino, sotto il bianchissimo manto della vostra protezione mettiamo l'innocenza dei nostri bambini. Queste tenere anime, che formarono sempre la delizia del cuore divino, e che voi chiamaste "lo specchio di Dio" sono inapprezzabili tesori, di cui noi siamo i depositari e i custodi, per crescerli a Dio.

Voi vedete e sapete quanto è tremenda la nostra responsabilità, e quanto ognor più difficile si renda il dovere di salvare questi cuori innocenti dalla strage che Satana mena oggi pel mondo.

O Piccola Santa! per le ineffabili dolcezze della Divina Infanzia, Per l'amore santissimo che portaste al Piccolo Gesù, custodite i nostri tesori, conservate il loro candore, vegliate sulla loro innocenza.

Che essi crescano per le compiacenze di Dio, per la gioia degli Angeli, per la delizia del vostro cuore, e per la felicità nostra. Diteci le parole per istruirli, dateci l'eloquenza del buon esempio per educarli, per edificarli al bene ed alla virtù.

Tenete lontani da essi tutti i pericoli, che mai il peccato sciupi la bellezza delle loro anime, e fate, che cresciuti sino alla pienezza della età, glorifichino Iddio con una vita santa, ed infine compiano in cielo il numero degli eletti.
Così sia.

Per la pace nelle famiglie (4) up.jpg

O piccola Santa Teresa, genio tutelare della famiglia cristiana, voi che foste il raggio di sole ed il sorriso della vostra benedetta e avventurata famiglia, compiacetevi accogliere sotto la vostra protezione la mia, che raccomando caldamente alla vostra bontà. Che la pace e la quiete della vostra allieti anche la mia, con la riproduzione di tutto il bene e di tutte le virtù di cui la vostra fu santuario.

Che il nome di Dio sia adorato e benedetto nella mia casa, che la sua santa legge, ed i precetti della nostra Madre Chiesa siano da tutti e da ciascuno diligentemente osservati. Allontanate dalla mia casa il peccato e lo spirito di vanità e di dissipazione del secolo. Che sian lungi dalla mia casa l'irriverenza, la gelosia, la diffidenza, I'invidia, I'odio, le sventure, i mali, e solo regni su tutti l'onda piena dell'amore, della carità, del reciproco compatimento, del bene.

O Piccola Santa, delizia dei vostri genitori, orgoglio santo di tutta la vostra famiglia, per l'amore tenerissimo che nutriste verso gli autori dei vostri giorni, verso tutti i vostri cari, benedite la mia famiglia: che il buon esempio e la virtù discenda dall'alto su quelli che obbediscono, per risalire, tramutato in obbedienza e rispetto verso coloro che hanno la responsabilità della casa.

Che nella vostra protezione, e santa devozione, questa famiglia sia una di amore, di pensiero, di azione, per esser una nella felicità della terra e nella beatitudine del cielo.
Così sia.

Per una conversione (4) up.jpg

O Santa Teresa del Bambino Gesù, apostola della gloria di Dio, io raccomando alla vostra benignità l'anima di ... È una persona tanto a me cara, ed è un'anima altrettanto cara a Dio ed al vostro cuore. Mirate il suo stato desolante. Satana ha ottenebrata la sua mente, ha inceppata la sua volontà, e la tiene avvinta nella schiavitù del peccato.

No, voi non potete disinteressarvi della salvezza di quest'anima, voi che chiedeste a Dio di mangiare il vostro pane bagnato di pianto e di dolore, purché si salvassero i peccatori; voi che con la potenza della vostra preghiera avete ottenuto da Dio la conversione di un assassino, e strappaste la sua anima dagli artigli di Satana che stava per ghermirla eternamente, oh muovetevi a pietà anche dell'anima di ..., irradiate la sua mente della vostra santa luce, toccate il suo cuore con quelle dolcissime e misteriose parole, con cui riportaste sulla via del dovere e della virtù tante povere anime perdute. Convertite quest'anima, fatela risorgere dal suo peccato, ed ancora una volta trionfi in essa la misericordia di Dio.

Io vi scongiuro che non sia riserbato a quest'anima d'incontrarsi con Dio l'ultimo giorno, quando verrà a giudicarla e condannarla, ma fate che presto si ricongiunga a Lui, e lo ritrovi Padre benigno e clemente, e torni a gustare la dolcezza del suo amplesso materno con le gioie della sua grazia; ed anche in essa voi possiate presentare al Signore un'altra preda del vostro sublime apostolato.
Così sia.

Triduo per una grazia (4) up.jpg

I. Poggiata sulla vostra parola, col cuore pieno di fiducia, mi presento a voi, o piccola Santa Teresa, per esporvi umilmente la mia urgente necessità e domandarvi una grazia che bramo ardentemente. Abbassate i vostri occhi e vedete in quante angustie geme il mio povero cuore. Fate vostra la mia presente necessità, ed ottenetemi da Dio la grazia che vi domando.
O piccola Dispensatrice dei celesti tesori, voi non vorrete fare che solo per me non sia mantenuta la vostra promessa, che solo a me sia negato il favore che tanto vivamente vi chiedo: ma consolatemi, e se questa grazia sarà per la maggior gloria di Dio, e per il profitto dell'anima mia, ottenetemela, e sarà ancora una volta vera la vostra parola: "di voler passare il vostro cielo a far del bene sulla terra".
Tre Pater, Ave, Gloria.

II. So bene, che per la mia indegnità, non meriterei questa grazia; ma voi mi esaudirete, o piccola Santa Teresa, perchè so pure quanto vi commuove la miseria e l'angustia dei vostri fratelli! Voi che null'altro domandaste a Dio che di glorificarlo esaltando il suo amore inesauribile e la sua misericordia, strappategli anche questa grazia... che tanto mi consolerà.
Sì, ottenetemela, o Santa Teresa, per l'amore che portaste ai vostri cari sulla terra, e per l'amore che nutrite per l'anima mia, non respingete la mia preghiera e consolatemi. Se questa grazia sarà di gloria di Dio, e per il bene dell'anima mia, non me la rifiutate, ma secondo la vostra consueta benignità concedetemela...
Tre Pater, Ave, Gloria.

III. O piccola Santa Teresa, io so che voi mi amate e del pari amate tutte le mie cose e la mia felicità. Ancora una volta vi supplico di ottenermi da Dio questa grazia... ma se essa non fosse secondo il divino beneplacito, o dovesse ritardare in me l'effusione della divina grazia, oh concedetemi almeno la conformità al divino volere, fatemi trovare nella divina volontà il mio Paradiso, e nella rassegnazione e nella pace una gioia maggiore della grazia richiesta. Così sia.
Tre Pater, Ave, Gloria.

Triduo di ringraziamento (4) up.jpg

I. Eccomi di nuovo ai vostri piedi, o piccola Santa Teresa, per cantarvi l'inno della riconoscenza e del ringraziamento.
Ancora una volta non avete smentita la vostra promessa, ed avete riserbato anche per me una delle vostre mistiche rose.
Siate benedetta e ringraziata, ed in Voi sia ringraziato e benedetto Iddio che tanto largamente si piega alla vostra intercessione, e concede, oltre i desideri, quanto si domanda nel vostro nome.

E poiché voi nulla gradireste in ricambio, se non ciò che torni a gloria di Dio, concedetemi ancora, con la grazia ricevuta, un aumento della mia fede, affinché riconoscendo e confessando sempre la suprema bontà del Signore, coordini tutta la mia vita al conseguimento dell'immortale felicità del cielo.
Tre Pater, Ave, Gloria.

II. O mia piccola Santa Avvocata, quanto sento la gratitudine per voi, che tanto sollecita vi siete piegata a concedermi la sospirata grazia.
Io vi benedico e vi esalto, ed in voi benedico ed esalto l'infinita bontà del Signore che vi ha fatto dispensiera delle sue grazie.
E affinché la mia gratitudine non sia fatta di sole parole, fate che si accresca in me la speranza e la confidenza verso il buon Dio, che benignamente si è ricordato di me nella mia necessità, ed ottenetemi che riguarda tutte le mie cose, tra le sue amorosissime braccia.
Tre Pater, Ave, Gloria.

III. Mettetemi pure, o piccola Regina dei cuori, nel corteggio dei vostri devoti, poiché io, avendo esperimentato l'efficacia della vostra intercessione, non potrò più dimenticare il vostro dolce nome.
Ma deh! o mia gloriosa Patrona ed Avvocata, anche voi accoglietemi nel bel numero dei vostri amici, e fatemi l'onore di appartenere alla legione delle piccole anime consacrate all'amore misericordioso di Dio.
Oh che questo divino amore riempia tutto il cuor mio e lo vuoti di quegli affetti che a voi dispiacciono, e che non sono degni di un cristiano.

Concedetemi l'amore vostro puro, generoso, paziente, operoso: che io ami sempre il buon Dio come voi lo amaste, nell'adempimento diligente di tutti i miei doveri, nell'esercizio continuo di tutte le virtù cristiane.
Che io ami il mio prossimo come lo amaste voi, vedendo in esso la creatura di Dio, il fratello a cui è dovere dare l'amore, il compatimento, il perdono.
O mia cara Santa, gradite le mie umili grazie, ed in ricambio proteggetemi, liberatemi da ogni male, assistetemi in ogni necessità.
Siate il mio angelo per tutta la vita, ed ottenetemi in fine l'ultima grazia: di giungere felicemente, sotto la vostra protezione, al porto dell'eterna beatitudine. Amen
Tre Pater, Ave, Gloria.

graffa.gifgraffa.gif

"Le gioie semplici sono le più belle, sono quelle che alla fine sono le più grandi."
(S. Francesco).

Sommario: Nella tua casa Sommario: Insieme Home page
A.C.R.O. - Gruppo di Studi Rosacrociani di Roma