logo.gif
   SOMMARIO TESTI  |   HOME  |   ASSOCIAZIONE  |   FOGLIETTI  |   SITI AFFINI  

 

Sesso & Spiritualità

di Luigi RAUCCI

 

Stiamo per affrontare un Tema di immensa importanza, che ha nelle concezioni mistiche un ruolo primordiale.

"La legge Sessuale " che è antichissima, se riferita alle osservazioni delle nostre tradizioni.

Simbolizza la mediazione dei contrari nello sviluppo dell’essere.

Se teniamo presente, che i cabalisti hanno suscitato uno sviluppato spirito mistico, tenendo proprio presente il fatto delle parole Maschio e Femmina, che nel Talmud, negli scritti Midrashici ed in particolar modo nel Sefer Yetzsirah sono di una frequentissima ripetizione.

Molti cabalisti hanno esteso la legge sessuale fino alle stelle ed ai segni zodiacali.

Rabad ci dice, che Vi è un mistero sessuale nella rivoluzione dell’anno, perché vi sono sei costellazioni relative ai Maschi e sei costellazioni relative alle Femmine, anche Luciano, in un tratto di Astrologia, ammetteva l´esistenza di pianeti Maschi e Femmine.

Secondo Abad, la legge sessuale ha le sue origini nelle più elevate sfere del soprasensibile, Abulafia va oltre, trasporta in Dio la creazione della causa e dell’effetto, dell’attivo e del passivo, in altre parole in Dio coesiste il principio maschio e il principio femmina.

Continuando la lettura dello Zohar, riscontriamo che i due termini non vengono chiamati solo maschio e Femmina ma Bene e Male, Forma e Materia, più volte, passivo ed attivo.

Continua con un principio generale: LA Forma Sessuale è la Forma primordiale della Creazione, Quando l´Antico volle formare tutte le cose, le formò Maschio e Femmina.

Ancora oggi Dio, non fa che operare unioni sessuali, non fa che realizzare matrimoni, con ciò Egli ama Creare.

Nello Zohar leggiamo che dove manca il principio femmina o il principio maschio, il Dio non si stabilisce e non benedice. Egli non si stabilisce se i due principi non sono uniti, formando un corpo solo, quindi i due corpi da soli sono solo una metà di corpi.

Leggiamo nel Midrash : quando l´uomo e la donna si sono uniti, la gloria è tra loro.

Lo Zohar sviluppa tutto il senso: L´uomo è considerato veramente completo solo quando è unito alla donna.

L´unione che deve santificare l´uomo, lo è solo con il matrimonio dei due elementi.

L´unione così desiderata di un maschio ed una Femmina ha un contraccolpo sui Mondi soprasensibili, producendo una emozione straordinaria.

Si canta nell’universo il Cantico dei Canti, producendo tanta allegrezza e gioia.(il cantico dei canti è un voluttuoso canto di amore).

Adamo fu creato androgeno, Questa forma androgina è l´espressione della legge più alta, cioè l´unione sessuale perché racchiude in se il principio maschio e femmina, con questo parliamo dell’Adam primordiale (Superiore).

Il termine Adam Superiore si avvicina alla saggezza, cosa che fa pensare a Filone, per il quale il Logo è presentato come l´uomo primitivo, Protoghenos, figlio di Sophia.

La formazione umana è il tipo di tutti i tipi, tutti i mondi sensibili sono avvolti in essa, in altre parole la forma umana è l´immagine di tutto ciò che è al di sopra e al di sotto del mondo soprasensibile. Sottinteso che non si tratta della forma dell’uomo terrestre, ma della forma dell’Adamo primordiale.

Dio riconobbe che questa unione non era perfetta, così staccò la femmina portandola poi ad Adamo, in modo che si potessero vedere in faccia, solo allora furono veramente uniti, facendo nascere il principio mediatore "l'AMORE".

La scrittura aggiunge: Adamo conobbe Eva, ecco il simbolismo del riconoscimento, dell’unione ideale del maschio e femmina.

Quando si conobbero, si scambiarono un bacio, forma superiore dell’AMORE.

Arrivando all’ultima trinità di Sephiroth, lo zohar esprime un principio trinitario,: l´unione sessuale è fondata su tre termini, maschio, femmina ed il tratto dell’unione, solo così l´unione di tutte le cose può esistere, potendo essere anche una fonte di benedizione.

Se guardiamo Genesi (1,27 ) parla di un uomo creato ad immagine di Dio, in un'altra di un uomo creato di argilla, quindi possiamo capire che il primo è l´uomo primordiale mentre il secondo, è l´uomo terrestre.

L´unione sessuale è perfetta, quando assicura l´effusione totale con l´infinito sull’universo.

Lo zohar mettendo le idee in ordine dice : che i baci scambiati nel cantico dei canti, siano simboli del bacio superiore dato dall’infinito alla prima Sephira e che sono il principio di ogni unione e di ogni vita.

Possiamo anche notare, come esiste un dualismo sessuale che si estende e si ritrova in ogni ordine di Sephiroth, lo leggiamo nella cabala: si trova nell´ordine

SAGGEZZA - INTELLIGENZA per l´ordine intellettuale,

BELLEZZA - GIOIA per ordine cosmico,

GRAZIA – GIUSTIZIA per ordine Morale.

Così la saggezza ,detta MADRE, ha generato l´intelligenza, principio Femminile.

Il matrimonio tra SAGGEZZA - INTELLIGENZA,  fa nascere la scienza.

VITTORIA e GLORIA, simbolizzate dalle colonne Jakhin e Bo´az del Tempio di Salomone sono simboli fallici, rappresentando le forze intatte dell’ADAM primordiale, tutti coloro che venivano a chiedere figli a Dio, deponevano ai piedi delle colonne, offerte del regno vegetale, che sono simboli di fecondità.

Si vede che la legge sessuale è la legge delle leggi, per eccellenza la padrona di ogni attività, dalla più grande produzione degli universi alla più piccola e misera del mondo terrestre.

Da questa padrona di tutte le attività, nascono gli elementi: Maschio e Femmina.

Il Maschio è l´emanazione del lato destro, la femmina è l´emanazione del lato sinistro, vista pure come opposizione del bene e del male.

Ne risulta che la nascita di un Maschio o di una Femmina, deve provocare la discesa di un´anima maschio e femmina. Le due anime unite insieme si separano, ognuna dal suo lato, solo quando si trovano in questo mondo.

Questo fu anche un concetto ESSENO, essi non sputavano e non imprecavano mai a destra, era severamente vietato.

Molto probabile attraverso loro, questa idea è passata nello gnosticismo.

Si può notare una leggera somiglianza con quella di alcuni filosofi, qualcosa come il dualismo platonico.

In Platone generalmente, l´elemento femmina è considerato Imperfetto.

Si dice che Platone, ringraziava Dio ogni giorno per averlo fatto uomo e non Donna.

Si legge nel Timeo (pag.42), che l´incarnazione di un´anima in una natura di donna, fosse un castigo.

Da Platone questo aspetto è passato alla cabala e poi nel rituale Ebraico, dove gli uomini recitano questa preghiera :

"Ti ringrazio, o Signore, Nostro Dio, re universale, di non avermi fatto Donna".

Questa idea si ritrova anche negli ESSENI.

Noi seguaci della filosofia Rosacroce, sappiamo che la nostra evoluzione dipende anche dal fatto, che dobbiamo acquisire le varie esperienze, sia di maschio che di femmina, quindi nasceremo in alternanza, uomo e donna.

Facciamo un riscontro di quando detto e visto nella Cabala rispetto alla filosofia Rosacroce.

Sulla storia della creazione sono state fatte dotte discussioni sia riguardo alle divergenze che riscontriamo nel 1 Cap. e ciò che si dice nel 4 versetto del 2 Cap. sulla storia della Creazione.

Viene asserito che i narratori dei due racconti fossero due, altrimenti non avrebbero menzionato e tradotto la parola DIO in due modi diversi.

Nel 1 Cap. è : ELOHIM nel Secondo Cap. JEHOVAH

Noi sappiamo che il traduttore è stato uno, non era monoteista, egli Sapeva e non pensava a DIO come un uomo superiore, che aveva il cielo come trono e la terra come poggiapiedi.

Quando scrive di JEHOVAH, alludeva al capo degli Angeli, che aveva preso l´incarico del lavoro della creazione che stava descrivendo.

Nel 1 Cap. della genesi è chiamato HELOHIM ,,una gerarchia di Esseri possedenti i due sessi, la prima parte è "ELOH" nome femminile,,perché indicato dalla lettera "H", la parola finale è "IM" plurale maschile, aggiunto al nome femminile ELOH . Voleva indicare una schiera di Esseri bisessuati i quali sono l´espressione della doppia energia creativa, positivo-negativo.

La pluralità dei creatori la troviamo nella seconda parte, dove viene scritto: "Facciamo l´uomo a nostra immagine e somiglianza".

È scritto che ELOHIM si riposò il settimo giorno.

Questo concorda con gli insegnamenti occulti Rosacrociani, che trattano la parte avuta da ciascuna gerarchia nell’evoluzione.

Viene anche affermato che le gerarchie creatrici, attualmente, non prendono più parte attiva all’evoluzione, lasciando la guida necessaria all’umanità ed ai fratelli maggiori.

Da sempre viene affermato dagli esoterici, che i desideri sessuali sono la causa principale di tutti i mali.

Allora molti si domandano " perché esistono ?"

Diciamo che, se il Supremo, non avesse creato lo spirito del bene e del male, uno emanato dal lato della Luce l´altro, dal lato delle tenebre, ´uomo non avrebbe ne meritato ne demeritato; solo per questo Dio ha creato i due spiriti.

I desideri sessuali sono buoni o cattivi secondo lo spirito che li ispira.

La scrittura dice: " Ecco io ho posto davanti ai vostri occhi da un lato la vita e il bene, dall’altro la morte ed il male". Questo passo, sembra comunicare un´idea, che ha avuto una parte importantissima nella psicologia moderna, in particolare nella teoria "freudiana".

Ma Dio, non è deciso a distruggere dal mondo chi non merita "anche se peccano contro di lui e suscitino ogni giorno la sua collera, quando li guarda si pente della sentenza da lui emessa contro di loro, perché sa che sono opera della sua mano".

Così tutto ciò che accade nel mondo, è concatenato:l´uno prepara l´altro .

Così si dimostra anche il carattere metafisico della resurrezione ed anche, sotto l´aspetto di cui la scienza moderna asserisce : nulla si crea , nulla si distrugge.

Niente in questo mondo si perde per sempre; non esiste cosa pur insignificante che sia, che non abbia il suo momento ed il suo posto in cui si trova al riparo dalla completa distruzione.

Però purtroppo la forza sessuale che viene spesa allo scopo del piacere egoistico, distoglie l´uomo dal suo corso normale, verso la sua evoluzione.

La forza che viene spesa per procreare un altro essere è Amore.

L´amore è una conquista dell’essere che si eleva sopra ogni osservazione, questo è il cammino che porta il Figlio verso il Padre, ossia la scintilla verso la splendida totalità.

Ma l´uomo esteriorizza solo in parte il suo amore; il residuo lo trattiene egoisticamente per usarlo nella costruzione dei suoi organi interni di espressione e poter perfezionare in tal modo, se stesso; così il suo amore diviene egoistico e sensuale.

Con una parte della sua forza vitale creativa egli ama egoisticamente un altro essere, in quando desidera da lui cooperazione per la procreazione.

Con l´altra parte della sua forza creativa, egli pensa (egoisticamente), perché aspira alla conoscenza.

Era necessario che l´uomo sperimentasse il sentimento di egoismo.

Egli deve desiderare la saggezza e lavorare egoisticamente per conseguirla, al fine di raggiungere l´altruismo in uno stadio più elevato.

Se l´uomo fosse rimasto sotto il controllo degli Angeli che lo aiutavano a procreare, anche dopo il mutamento della direzione di una parte della forza creativa, l´uomo sarebbe rimasto un semplice automa, guidato da Dio e non sarebbe mai diventato una personalità, un individuo.

Egli deve la sua individualità a quella malfamata classe di entità, gli spiriti Luciferici.

Nell’epoca Lemuriana, l´uomo era inconsapevole del mondo esterno, per esso il mondo del desiderio era molto più reale, possedeva una coscienza di visione interna, una coscienza di sogno del periodo della luna.

Gli spiriti luciferici non ebbero difficoltà a manifestarsi a quella coscienza interiore ed a richiamare la sua attenzione, sulla bella forma fisica, di cui non era a conoscenza, perché non se ne era reso conto.

Gli fecero capire che non aveva più bisogno di aiuto dall’esterno, così poteva diventare padrone di se stesso, simile agli Dei, con la conoscenza del bene e del male.

Gli spiegarono che non avrebbe dovuto avere preoccupazioni per la morte del suo corpo, perché possedeva in se, il potere creativo di creare corpi a volontà.

Si legge che mentre Sammaele istruiva Eva, la possedeva, facendole capire la sensualità e come avrebbe procreato. Si legge in un trattato ebraico, che Caino fosse un semidio, perché era figlio di Sammaele.

Prima che l´uomo venisse illuminato non conosceva malattia, ne dolore, ne morte.

Tutto questo ne è divenuto dall’incauto uso ed abuso, per il solo godimento dei sensi..

Da allora due forze sono attive nell’uomo, una è quella degli Angeli che costruiscono nuovi esseri nel grembo materno a mezzo dell’amore rivolto in basso per la procreazione.

L´altra è quella degli spiriti Luciferici, che sono gli istigatori di ogni attività mentale, mediante l´altra parte della forza sessuale, diretta in alto per il lavoro del cervello.

Però dobbiamo tenere sempre presente che sono le forme (o CORPI) a degenerare.

Importante è distinguere fra i corpi di una razza e gli Ego (o Vita) che si incarnano in essi.

Quindi l´uso sconsiderato delle forze generative, è il motivo principale del Dolore, delle malattie e degli affanni, perché da quando Eva ed Adamo vennero a conoscenza del bene e del male, cominciarono ad esercitare le funzioni creative indipendentemente, erano inconsapevoli dell’influenza degli Astri, come lo siamo tuttora noi o la maggior parte di noi.

La supposta maledizione di Jehova, non fu affatto una maledizione, ma solo una constatazione del risultato che deve inevitabilmente seguire all’uso della forza generativa, quando non si considera l´effetto dei raggi stellari sul parto.

Verrà un giorno, quando l´uomo acquisterà la sapienza ed avrà un contatto diretto con la sapienza della natura, che non avrà  più bisogno di nessuna collaborazione per poter creare dei corpi.

La laringe pronuncerà il FIAT creatore che veniva usato nell’antica Lemuria per creare piante ed animali.

L´uomo sarà allora veramente un creatore, non nella maniera attuale, ma con l´uso della parola appropriata o formula magica, egli creerà un nuovo corpo.

Tutto quando fu manifestato nel periodo di involuzione, rimarrà fino a che il punto corrispondente, sull’arco ascendente di Evoluzione sia stato raggiunto.

Gli attuali organi generativi degenereranno e si atrofizzeranno.

L´organo della donna fu il primo ad esistere come unità separata quindi sarà l´ultimo ad atrofizzarsi secondo la legge " Gli ultimi saranno i primi e i primi saranno gli ultimi".

Luigi Raucci

 

 

 


 

 

|   SOMMARIO TESTI  |   HOME  |   ASSOCIAZIONE  |   FOGLIETTI  |   SITI AFFINI  |  

A.C.R.O. - Gruppo di Studi Rosacrociani di Roma - 
Centro Autorizzato della Rosicrucian Fellowship
Centro promotore della Comunità Rosa+Croce Internazionale
.