logo.gif

SOMMARIO ASSOCIAZIONE  |   HOME  |   TESTI  |   FOGLIETTI  |   SITI AFFINI   

 

IL "SENTIERO INIZIATICO" DELL'ASSOCIAZIONE ROSACROCIANA

 

L'INIZIAZIONE

Tratto dal libro: "La Cosmogonia dei Rosacroce" di Max Heindel

 

L’idea comune che si ha riguardo all’Iniziazione, è che questa sia una semplice cerimonia, atta a convertire una persona in un membro di un’associazione segreta; cosa che può avvenire nella maggior parte dei casi, per chiunque desidera pagare una certa somma di denaro.

Anche se questo può essere vero, per la pseudo-iniziazione in ordini fraterni ed anche, per la maggior parte degli ordini pseudo-occulti, è del tutto falso, quando si riferisce alle iniziazioni nei diversi gradi di vere fraternità occulte, come sarà chiarito, dalla comprensione, dei requisiti necessari, per la vera "Iniziazione Spirituale".

In primo luogo non esiste una chiave d’oro che ci consenta di essere ammessi al Tempio; ciò che conta è il merito e non il denaro. Il merito non si acquista in un giorno; esso è il prodotto accumulato dalle precedenti buone azioni.

Il candidato all’Iniziazione è di solito perfettamente inconscio di esserlo; egli, ordinariamente, vive la sua vita nella società, e serve i suoi simili per giorni ed anni, senza ulteriore pensiero, fino a che un bel giorno appare nella sua vita il "Maestro", uno Ierofante dei Misteri Minori, assegnato alla Nazione in cui il candidato risiede.

Fino a questo momento, il candidato ha coltivato in sé certe facoltà ed ha accumulato alcuni poteri di servizio e d’aiuto, dei quali è generalmente inconsapevole, o che non sa, come utilizzare realmente. Allora il compito dell’Iniziatore sarà semplice; esso indicherà al candidato le sue facoltà latenti, i suoi poteri assopiti, e lo inizierà al loro uso; spiegandogli, o dimostrandogli per la prima volta, come può cambiare l’energia statica in forza dinamica.

L’Iniziazione può avvenire con o senza una cerimonia; ma si osservi attentamente, che questa è il culmine inevitabile di prolungati sforzi spirituali, sia che il candidato n’è conscio o No. Essa non potrà mai realizzarsi positivamente, fino a che il necessario sviluppo interiore, non abbia accumulato l’energia latente, che l’iniziazione insegnerà ad usare dinamicamente, allo stesso modo in cui lo scatto del grilletto non può causare l’esplosione di un proiettile in un fucile che non sia stato prima caricato.

Non c’è nemmeno il pericolo che al Maestro passi inosservato qualcuno che abbia raggiunto il richiesto grado di sviluppo. Ogni buona e altruistica azione, aumenta enormemente la luminosità ed il potere vibratorio dell’aura del candidato, e come la calamita attrae l’ago, così lo splendore dell’aurea attrarrà il Maestro.

 

 
 

 

SOMMARIO ASSOCIAZIONE  |   HOME  |   TESTI  |   FOGLIETTI  |   SITI AFFINI  

A.C.R.O. - Gruppo di Studi Rosacrociani di Roma - 
Centro Autorizzato della Rosicrucian Fellowship
Centro promotore della Comunità Rosa+Croce Internazionale
.