logo.gif
  SOMMARIO FOGLIETTI  |   HOME  |  TESTI  

PRO E CONTRO L'ABORTO

 

Ultimamente si è talmente parlato, scritto, dibattuto per radio e televisione e discusso nei tribunali, che si è propensi a credere che ulteriori parole sull'aborto diventino superflue per i nostri lettori. Comunque, la decisione presa da tribunali e legislatori del mondo che annullano precedenti leggi restrittive, rende lo studente delle profonde verità della vita e dell'essere più consapevole che mai del bisogno imperativo di meglio capire le deplorevoli conseguenze implicate in questa pratica anti-cristiana, sempre più spaventosamente frequente.

Precedentemente, in molti stati l'aborto era legalmente permesso solo se la salute della madre lo richiedeva. Spesso era praticato illegalmente e clandestinamente da persone non qualificate. Questo fu uno dei principali motivi che portarono il movimento popolare a chiedere ed ottenere la legalizzazione dell'aborto negli Stati Uniti e in altri Paesi. Naturalmente, rendendolo legale non si sono eliminate le implicazioni morali, anche se con esso possono essersi ridotti i casi di danni psichici ricorrenti nella madri che hanno abortito.

Nella sua storica decisione, la Corte Suprema degli Stati Uniti sostenne che la proibizione dei primi aborti era una incostituzionale invasione nella vita privata della donna, poiché l'unico legittimo interesse dello Stato in proposito è quello di rendere sicuro l'aborto come processo medico, rendendo le circostanze adeguate per la salute della paziente. Questo naturalmente richiede il servizio di medici praticanti laureati. Inoltre, nell'opinione della Corte, lo Stato può costituzionalmente prendere provvedimenti per proteggere il bambino solo dopo che il feto in sviluppo ha raggiunto lo stadio di "vita indipendente".

Evitando la cruciale domanda di quando comincia la vita indipendente nel corpo in formazione, la Corte aggiunse che: "Quando quanti istruiti nelle rispettive discipline della medicina, filosofia e teologia sono incapaci di giungere a qualche consenso sul punto dello sviluppo fetale in cui compare la cognizione di uomo, si comprende come il giudice non sia nella posizione di speculare per quanto riguarda la risposta."

Questo argomento è di vitale importanza per tutta la razza umana, sia ora che in futuro, e le sue conseguenze sono così estesamente deplorevoli e contrarie alle rivelazioni spirituali, che ogni individuo adulto non può certamente non trarre beneficio, né considerare l'aborto obiettivamente, in tutti i suoi aspetti fisici e spirituali. Il riferimento della Corte sul "punto dello sviluppo della cognizione umana" deve certamente riferirsi solo alla conoscenza che è ordinariamente accettata.

Fortunatamente, ci sono esseri umani che sono così progrediti spiritualmente da avere acquisito una conoscenza non ancora accettata dalla maggioranza dell'umanità. Tra questi esseri progrediti vi sono i Fratelli della Rosa-Croce, Adepti che lavorano costantemente per il benessere dell'umanità e che hanno distribuito gli Insegnamenti della Saggezza Occidentale, per contrattaccare gli effetti insidiosi del materialismo e per promuovere l'evoluzione spirituale in genere.

Rilevanti fra le verità di questo Insegnamento sono le leggi gemelle di Rinascita e di Conseguenza. La dottrina della Rinascita insegna che ogni Ego è una parte integrante di Dio, comprendendo tutte le potenzialità divine; questo significa che attraverso ripetute esistenze in corpi gradualmente perfezionatisi, le possibilità latenti sono sviluppate in forze dinamiche. Nessuno è perso in questo processo e tutta l'umanità può conseguire in ultimo il traguardo della perfezione e della riunione con Dio. Quello che siamo, quello che abbiamo, tutte le nostre migliori qualità sono il risultato delle nostre azioni nel passato. Quello che ci manca in superiorità fisica, mentale o morale potrà essere nostro nel futuro. Come seminiamo, così raccoglieremo. Ogni vita dà delle esperienze essenziali al nostro progresso. Se non rinascessimo in un corpo fisico, non avremmo nuove esperienze per evolverci ulteriormente.

L'idea generalmente accettata è che la "vita" termina semplicemente perché il corpo non può più funzionare. Questo è un errore. La vita è eterna, come la Bibbia e le scienze occulte insegnano, e lo Spirito individuale che abita in un corpo, o comincia ad abitarlo è indistruttibile. Comunque, naturalmente, la forma nella quale vive sulla terra, per migliorare le esperienze utili al suo progresso, può essere distrutta.

Abortire è perciò biasimevole quanto trasgredire qualche altra legge spirituale che governa il nostro universo. "Tu non morirai" è una legge basilare per l'umanità, anche se non si riferisce solo alla forma, e quelli che la sfidano, con l'aborto, dovranno pagare in futuro una pesante punizione.

Un altro punto fondamentale da considerare riguardo alla pratica dell'aborto è l'aspetto sacro della forza creativa nell'essere umano. Questo è l'aspetto dello Spirito Santo di Dio nell'uomo come citato in numerosi passi della Bibbia (Matteo, 1:18; Marco 1:8; Luca 1:15; Giovanni 14:26; Atti 2:4; ecc.). E' la forza che è usata per creare non solo corpi fisici, ma ad un livello più alto, le doti mentali ed emozionali nella letteratura, poesia, arte, musica, scienza, ecc.

Abusare di questa forza spirituale per la gratificazione dei sensi è la "grande trasgressione" citata nei Salmi 19:13. Questo è il "peccato" (azione contraria alla legge spirituale) che non è perdonato, ma che dovrà essere espiato come conseguenza attraverso corpi e menti incapaci e malati. Come Gesù Cristo spiegò: "Ogni peccato e ogni bestemmia saranno perdonati agli uomini, ma il peccato contro lo Spirito Santo non sarà perdonata" (Matteo 12:31).

Se si considera l'intricato e soggettivo processo che ha luogo nei mondi invisibili, comprese le attività degli Angeli ed i loro aiutanti, per portare di un nuovo un Ego in un corpo fisico, e tutte le cause e gli effetti del passato che sono riunite in questo evento, si dovrebbe certamente esitare a distruggere un nuovo veicolo anche se è poco sviluppato.

Riassumiamo brevemente come la scienza occulta descrive questo processo:

Dopo essere stato rafforzato nell'indescrivibile armonia dell'altro mondo chiamato Terzo Cielo (citato da S. Paolo nella Seconda Lettera ai Corinzi, 12:2), l'Ego prova il desiderio di nuove esperienze nel mondo fisico e comincia a considerare una nuova nascita. Viene allora evocata una serie di immagini davanti al suo Spirito, un panorama della nuova vita in deposito per lui, contenente i principali eventi che cominciano nella culla e finiscono nella tomba. In molti casi più panorami possono essere indicati, così che l'Ego abbia una scelta.

Dopo aver scelto la vita che vuole vivere, lo Spirito, che possiede solo le forze dei quattro atomi semi (i nuclei del corpo eterico, vitale, del desiderio e la guaina della mente), comincia la sua discesa nel Mondo Fisico. Le forze mentali dell'ultima vita vengono risvegliate dalla loro latenza nell'atomo seme e cominciano ad attirare la materia della Regione del Pensiero Concreto con il quale ha un'affinità. Lo stesso succede per il corpo eterico, denso e del desiderio. Le materie attirate in questo modo si introducono in una grande sagoma a forma di campana, aperta in alto, dove ci sono gli atomi-seme. Quando arriva il momento giusto, la costruzione del nuovo corpo ed il suo perfezionamento nell'ambiente adatto è fatta dai quattro grandi Esseri Spirituali conosciuto come i Signori del Destino. Il corpo vitale è costruito dagli abitanti del mondo celeste e gli Spiriti della Natura formano in modo similare un particolare tipo di cervello. Comunque, l'Ego che ritorna incorpora in se stesso la quintessenza dei corpi vitali e in aggiunta compie qualche piccola modifica originale.

Il corpo vitale, che è stato fatto dai Signori del Destino, prende forma organo dopo organo. Questa matrice è poi messa nell'utero della futura madre. L'Atomo-seme per il corpo vitale si trova nella testa triangolare di uno degli spermatozoi del padre.

Quando la fecondazione dell'ovulo ha luogo, il corpo del desiderio della madre vi lavora sopra per un periodo che va dai 18 ai 21 giorni e l'Ego rimane fuori rivestito dal suo corpo del desiderio e dalla guaina mentale, egli è però sempre in stretto contatto con la madre.

Alla scadenza di questo periodo, l'Ego penetra il corpo della madre. Il veicolo a forma di campana si abbassa sulla testa del corpo vitale e la campana si chiude all'estremità. L'Ego sovrasta i suoi nuovi veicoli affermando la sua individualità e resistendo alla formazione da parte della madre delle cellule del sangue. Le vecchie cellule create dalla madre gradualmente scompariranno e l'Ego diventerà assoluto proprietario del suo veicolo, con la sua preziosa eredità.

Così noi vediamo che l'aborto, anche se non uccide lo Spirito che è eterno, distrugge la forma a lui essenziale, su questa terra, per poter fare le esperienze necessarie ed è perciò un atto peccaminoso e degradante. Non importa a che stadio della sua crescita il feto venga distrutto, le terribili conseguenze sono le stesse.

Vi è una ragionevole soluzione a questa pratica immorale? Si, ed è molto semplice: l'autocontrollo. Con esso gli esseri umani impareranno allo stesso tempo a vincere le tentazioni di Lucifero e a non permettere che la forza della lussuria diriga le loro vite. Un alto ideale, sì, ma dal suo raggiungimento dipende la salvezza dell'umanità

Comunque, è pienamente comprensibile come la forzata soppressione dell'attrazione sessuale sarebbe inutile. La forza creatrice deve essere usata, ma rivolta verso altre direzioni, ad esempio la musica, la poesia, le arti plastiche e così via.

Invece di cercare gratificazioni fisiche ed emozioni morbose quando si è soggetti agli impulsi e alle tensioni della natura inferiore, si devono spostare l'attenzione e l'immaginazione su una cosa che si desidera creare - un poema, un'invenzione, un quadro, una composizione musicale o cose materiali come abbellire la casa o intraprendere un nuovo affare. In questo modo non solo la forza creatrice sarà debitamente incanalata, ma anche il processo di trasmutazione, o rigenerazione, del corpo sarà, allo stesso tempo, notevolmente stimolato. L'esercizio fisico è anche valido, ma quando è accompagnato da pensieri creativi sarà certamente un aiuto più concreto.

La meditazione su alti ed ispirati soggetti ha un notevole potere nel trasformare ed indirizzare le forze che impregnano i fluidi sessuali, che sono portatori di notevoli forze eteriche, il vero agente creativo. Un poema ispirato, o un passo delle scritture, può perciò essere il canale per l'immediata direzione dei pensieri e del potere creatore verso ideali spirituali. Incanalando coscientemente le correnti di puro amore dal cuore ai centri creatori del cervello, l'attività sessuale può essere trasformata in attività della mente e dello spirito, con una corrispondente rinascita sul piano mentale e spirituale.

 

 

 

 

 

 


 

 

 

  SOMMARIO FOGLIETTI  |   HOME  |  TESTI  
A.C.R.O. - Gruppo di Studi Rosacrociani di Roma - 
Centro Autorizzato della Rosicrucian Fellowship
Centro promotore della Comunità Rosa+Croce Internazionale
.