logo.gif
SOMMARIO FOGLIETTI  |   HOME  |  TESTI  

 

LA MATERNITÀ

 

Nonostante in certi ambienti ci sia la tendenza a deprezzare la maternità e a ridurla a funzione noiosa e faticosa, noi sappiamo alla luce degli insegnamenti spirituali che la maternità è una delle funzioni più complete a cui una donna possa aspirare e una delle più importanti in cui impegnarsi. Le responsabilità e i privilegi della maternità, se compresi con spirito e con rispetto profondo, può essere per alcune persone la più remunerativa delle esperienze terrene e può produrre una grande crescita animica.

Ogni madre procura il veicolo fisico iniziale che l'Ego usa per rinascere. Ogni madre, più di qualunque altro individuo, è in grado di determinare il tipo di ambiente nel quale crescerà il nuovo nato, e le influenze alle quali sarà soggetto durante gli anni della formazione.

Ogni madre, secondo l'attenzione o la negligenza che ha messo nello sviluppare i suoi veicoli: fisico, emozionale, mentale, e anche nel comportamento tenuto nella vita quotidiana, è determinante nel creare lo stato di salute o di malattia che si svilupperà nei veicoli del bambino in formazione.

Astrologia e concepimento

Dal punto di vista della scienza occulta, i tentativi per concepire un bambino andrebbero fatti quando la situazione planetaria è più favorevole. In altri periodi sarebbe preferibile indirizzare la forza creatrice verso la creazione intellettuale piuttosto che sprecarla in mera passionalità. Parlando da un punto di vista strettamente astrologico, ci sono due condizioni principali da prendere in considerazione se vogliamo preparare buone condizioni per l'Ego in via di rinascita.

Per prima cosa, i futuri genitori dovrebbero essere in armonia tra loro,e il momento del concepimento dovrebbe essere stabilito quando c'è una preponderanza di influenze astrali positive, in sintonia con gli oroscopi dei genitori stessi. Per "armonioso" non intendiamo solo trigoni e sestili: teniamo presente che un certo numero di aspetti dissonanti sono auspicabili se vogliamo ottenere un risultato equilibrato e dinamico.

Non dobbiamo comunque dimenticare che la caduta dell'uomo è stata causata proprio dall'ignoranza nell'abuso della forza creatrice, e non è sufficiente oggigiorno concepire i bambini sotto una buona stella, per ristabilire di colpo l'armonia distrutta; ogni essere nasce portando con sé il retaggio di una lunga evoluzione, e di conseguenza deve confrontarsi con delle esigenze sempre più sottili e raffinate.

C'è una grande verità in astrologia che sfortunatamente è ignorata da molte persone: un oroscopo non può promettere più di quello che la persona in questione è in grado di realizzare, in funzione delle qualità che ha saputo sviluppare.

Perciò ci dobbiamo chiedere: a cosa serve prendere in considerazione la posizione planetaria più favorevole se al tempo stesso non facciamo attenzione al nostro stato di purezza mentale, fisica, morale e spirituale?

Allora se desideriamo concepire dei bambini sani a tutti i livelli dobbiamo fare attenzione non solo alle vibrazioni planetarie favorevoli ma a noi stessi, al nostro stato interiore. Quando le condizioni esterne, indicate dai pianeti, sono ottimali così come quelle interiori, possiamo attenderci una nascita altamente spirituale.

Purtroppo molti di noi non hanno ancora raggiunto questo grado di evoluzione; ma non si può neppure consigliare il celibato come soluzione. È questa la ragione per cui i bambini continuano ad essere concepiti quando capita.

Una volta concepito, intenzionalmente o meno, il primo dovere della madre è di occuparsi del bambino. Lei e il padre con le loro azioni si sono fatti responsabili del ritorno di un Ego sulla Terra. Che piaccia loro o no, devono assolvere al compito sia per il bene dell'Ego che s'incarna, che per la loro evoluzione. La facilità con cui ai nostri giorni è facile concludere una gravidanza è biasimevole, e possiamo dire con certezza che chi lo mette in pratica si carica di notevoli debiti karmici.

Maria, la madre di Gesù, rappresenta l'ideale di madre

Nella tradizione ortodossa Cristiana è riverita come una vergine immacolata, di purezza e spiritualità perfetta. Il Cristianesimo Esoterico sostiene gli stessi principi, ma allo stesso tempo insegna che il mistero dell'Immacolata Concezione fa riferimento al fatto che Maria e Giuseppe, due tra i più avanzati esseri umani, erano in grado di concepire senza passionalità e con il solo fine di permettere all'Ego noto come di Gesù, di incarnarsi sulla Terra. Gesù, la cui missione era quella di sviluppare il veicolo fisico per permettere all'entità del Cristo di utilizzarlo, fu di conseguenza l'uomo più puro, più spiritualmente evoluto che sia mai apparso sul nostro pianeta. Sua madre, concepita nello stesso modo,doveva incarnare le stesse virtù di purezza e nobiltà per poter portare nel suo seno, e quindi crescere, un figlio di tale levatura spirituale.

Si può perciò dire che il miglior modo di prepararsi a diventare madre è quello di vivere una vita pura e disinteressata, in armonia con le leggi della natura. Più la madre ha fatto esperienza nel "vivere la vita" e sa come prendersi cura dei suoi veicoli visibili e invisibili, più sarà facile educare il suo bambino secondo questi ideali. Non importa quale direzione aveva la sua vita prima di rimanere incinta, ma da quel momento deve fare tutti gli sforzi possibili per pensare e agire in modo da accrescere il benessere fisico e spirituale del bambino che verrà.

Le cattive abitudini

Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che fumare, bere alcool, usare medicine o droghe sono abitudini nocive che causano un danno considerevole al feto. Già il solo buon senso ci fa capire che sono abitudini deleterie anche per la madre, oltre che per il bambino che si sta sviluppando. Lo stesso dicasi per le abitudini alimentari: una dieta ricca di elementi nutritivi essenziali, ispirati ad un regime vegetariano, dà alla madre la forza di fare il suo lavoro tranquillamente e contemporaneamente fornisce i migliori materiali per costruire i diversi veicoli del bambino in formazione. Dall'altro lato, una dieta povera consistente in prodotti troppo raffinati come lo zucchero bianco, la farina bianca, la carne e gli insaccati, è deficitaria sia per la madre che per il bambino.

Un ambiente sereno

Altrettanto importanti sono i pensieri che la madre dirige verso il bambino. Il ritorno sulla terra di un Ego, è un periodo molto difficile: ha lasciato la sicurezza e l'armonia dei mondi spirituali, per reimmergersi nel mondo fisico con le sue problematiche e le sue sofferenze. Non importa quale ardore lo spirito manifesti nel riprendere le sue lezioni sul piano terrestre, niente può impedire che "l'immersione nella materia" sia una esperienza difficile. Non potete immaginare quale aiuto riceva un Ego che sta per nascere, quando si sente amato e desiderato. Se sente che la famiglia nella quale nascerà, specialmente il padre e la madre, si preparano a riceverlo a braccia aperte, allora le difficoltà della vita che avrà perderanno la loro durezza. L'amore esternato alleggerisce tutti i fardelli, ma la mancanza d'amore accresce il peso di una insignificante contrarietà. Questo vale per tutti quelli che si sono confrontati per tanto tempo con le difficoltà quotidiane e che si sono induriti a causa di questo, ma vale ancora di più per un essere che si appresta a nascere di nuovo.

È molto importante anche l'ambiente nel quale vive la madre. Se l'atmosfera che regna in casa è tranquilla, se riceve amore e attenzioni dal marito e dalla sua famiglia, e se inoltre ha a sua disposizione e sa apprezzare, spiritualmente parlando, la musica classica, i fiori, dei buoni libri,ecc., allora tutto ciò si rifletterà, non solo sul suo stato d'animo, ma anche sul benessere del bambino che ha in grembo. Nella misura in cui la mancanza d'armonia, la volgarità, la depravazione disturbano l'animo della futura madre, perturbando il suo equilibrio, anche il suo bambino soffrirà allo stesso modo.

L'Ego e la sua legge

La Scienza Occulta ci insegna che la Legge di Conseguenza e la Legge d'Attrazione determinano la scelta della famiglia e il quadro della vita particolare nel quale s'incarna il bambino. Dei nemici di un'esistenza passata si inseguiranno fino a che non riusciranno ad amarsi reciprocamente. Questo spiega perché non è raro constatare, nei primi anni di vita, un certo antagonismo che giace nello fondo del rapporto madre-figlio. Questo è il caso di due Ego a cui è data la possibilità di risolvere il loro conflitto. Questo tipo di situazione esige saggezza e perspicacia non solo da parte della madre, ma anche da parte del bambino una volta cresciuto.

Al contrario, quando regna un grande amore tra i membri di una stessa famiglia, possiamo intuire che hanno meritato questo privilegio per quello che hanno fatto nelle vite anteriori.

La Legge di Conseguenza contribuisce allo stesso modo a determinare il benessere dell'Ego che s'incarna, tanto quanto le principali esperienze che dovrà fare nel corso della sua vita. Se nelle vite precedenti non si è preso cura dei suoi diversi veicoli, li troverà indeboliti in questa vita. Debiti di destino possono spiegare perché il bambino debba crescere con privazioni, di un tipo o di un altro. Anche se queste Leggi Naturali non possono essere frustrate e le lezioni che ci insegnano devono essere imparate tutte, la madre che conosce le verità spirituali potrà fare molto per trasmutare i fattori negativi in positivi.

Se, per esempio, un essere deve vivere questa vita con una debolezza fisica, la madre avrà la prerogativa e il dovere di insegnargli le regole igieniche e dietetiche che gli permetteranno di superare ostacoli altrimenti insuperabili. Con la stessa ottica, anche se una famiglia non può circondare il bambino di un grande conforto materiale, nulla impedisce alla madre e al padre, di donare se stessi per compensare la mancanza.

Se danno prove d'amore e di attenzione al bambino e si interessano a quello che pensa, fa e sente, allora anche la sola presenza contribuirà a fare del figlio un essere solido, autonomo e stimabile, che non collezionerà solo oggetti materiali, cose che tendono più a indebolire che a costruire il carattere.

L'Astrologia, una chiave preziosa

Una volta nato il bambino, i genitori dovrebbero erigere il suo tema natale. L'ideale sarebbe che uno o l'altro dei due fosse abile non solo nella stesura ma anche nell'interpretazione. Se la futura madre non ha avuto la possibilità di studiare l'astrologia prima della gravidanza, studiare questa scienza divina durante la gravidanza potrebbe essere un modo spirituale di occupare il tempo d'attesa. In tutti i casi, anche se l'oroscopo del bambino è fatto da un astrologo spirituale qualificato, la sua interpretazione dovrebbe essere sempre esaminata dalla madre.

Le configurazioni planetarie che esistevano al momento del primo vagito rivelano i punti forti e quelli deboli con i quali il bambino è ritornato sulla terra, e rappresentano le caratteristiche meritate dalla condotta avuta nelle vite precedenti.

I fatto di conoscere le influenze, buone o meno buone alle quali suo figlio è sensibile, e di conoscere le sue qualità e i difetti sui quali ha bisogno di lavorare maggiormente, aiuta la madre nel ruolo di guida consapevole. Se per esempio scopre in lui la tendenza a dare troppo spazio ai piaceri sensuali, potrà insegnargli l'arte di moderarsi in tutto. Se, al contrario, è incline a vivere ripiegato su se stesso, a mostrarsi timido, la madre dovrà spingerlo fuori dalla "conchiglia", a trovare amici, a dare una mano in famiglia e fuori, ecc. ecc..

Se il bambino tende a sviluppare tendenze verso il materialismo, il potere, l'orgoglio intellettuale, e altre manifestazioni indesiderabili del carattere, allora bisognerà cercare di fargli sbocciare la natura spirituale infantile e fargli comprendere le verità spirituali.

L'educazione

In questo ambito, è doveroso ricordare che il bambino arriva dai mondi celesti, dove lo scetticismo, il cinismo e l'illusione, attributi che appartengono al mondo fisico, sono inesistenti. Se noi gli insegniamo, in un linguaggio a lui comprensibile, le verità del Cristianesimo Esoterico, gli trasmetteremo una forza enorme che lo aiuterà una volta cresciuto a condurre una vita sana. I principi essenziali degli Insegnamenti della Saggezza Occidentale, particolarmente i concetti d'Amore e Fratellanza Universale, possono essere instillati anche a bambini molto piccoli.

Questo perché i bambini non hanno spirito critico, amano imitare e apprendere sopratutto le abitudini e le azioni di quelli che vivono loro più vicino; ecco perché la madre, figura di primo piano, esercita sul piccolo un'influenza determinante.

Per questo deve sorvegliare continuamente la sua condotta, anche quando pensa che il bambino non la osservi. Idealmente, non dovrebbe manifestare nessuna idea preconcetta, e se per caso ne nutre alcuna, dovrebbe custodirla in segreto in se stessa. Inoltre, non dovrebbe indietreggiare davanti ad alcuna esperienza che la vita le presenta, e se qualche volta non riesce a liberarsi da certe preoccupazioni o da certe paure, il suo primo dovere nonostante tutto, è quello di trasmettere al suo bambino fiducia e ottimismo. Il suo ideale le mostra come si vive una vita pura, libera dall'egoismo; ma se la sua natura inferiore diventa pressante e la spinge a soddisfare certe inclinazioni fisiche o sotto spinta emotiva, deve cercare di fare il possibile per sopprimere queste tendenze e lasciarle sfiorire per indifferenza.

Anche la pazienza è una qualità importante da coltivare se già non la possiede, perché ci saranno dei momenti in cui la tensione risultante dalle preoccupazioni familiari peserà molto sulle sue spalle. Perfino in un focolare dove regna la più grande tranquillità i problemi di gestire la casa in modo armonioso, preparare i pasti e risolvere mille problemi quotidiani, messi insieme all'attenzione continua che richiede un bambino che fa i primi passi o uno appena nato, mettono a dura prova la resistenza materna. È proprio in questi momenti critici che si mette alla prova quello che si è imparato, rendendosi conto del livello a cui si è arrivati.

Le potenze superiori e gli Ausiliari Invisibili sono sempre pronti ad accorrere in aiuto di chi li chiama, e sopratutto alle madri che si sforzano di assumersi le proprie responsabilità familiari.

Sviluppo dei diversi veicoli

Il corpo fisico del bambino si sviluppa principalmente durante il primo settennio. In questo periodo il bambino è come una pila elettrica, avido di conoscere e di sperimentare, e si mostra, in modo innocente, pieno di idee che ci sorprendono.

È sicuro che con un bambino di questa età è impossibile fare appello alla ragione. Se non ascolta i rimproveri che gli si possono fare perché cambi comportamento, è meglio scegliere di imporre una certa disciplina piuttosto che ripetere come un disco rotto "Non fare questo, e non fare quello...".

Ecco un altro settore dove il grado evolutivo raggiunto dalla madre si rivela: la punizione fisica, sia che si tratti di uno schiaffetto che di una sculacciata, data in un momento di nervosismo, serve a liberare la sua energia stagnante oppure serve a rinforzare la sua posizione d'autorità, ma l'effetto ripetuto di un simile comportamento ha effetti negativi sul bambino.

Quando i genitori decidono di seguire una certa disciplina, si può suggerire loro di incoraggiare il bambino con delle piccole ricompense, che saranno tolte nel caso non si ottengano risultati. Questo modo di procedere mette in evidenza agli occhi del bambino la sconvenienza del suo comportamento, senza sottometterlo all'umiliazione del castigo corporale.

Un'altra responsabilità che coinvolge la madre, soprattutto durante i primi anni di vita, è di far ascoltare al piccolo della buona musica e delle melodie armoniose. Tutto quello che è stato creato è un'incarnazione del Verbo Cosmico, la cui armonia risuona continuamente attraverso l'Universo.

Anche se non riusciamo a sentire la musica delle sfere, possiamo agire sulla costituzione del piccolo con la musica terrestre. Le filastrocche per bambini contengono un ritmo dall'effetto potente: più le ripetono, le cantano, le recitano, le danzano, le marciano ritmicamente, più la musica diventa parte integrante della loro vita quotidiana. E così i loro corpi saranno forti e in salute nella vecchiaia.

Si può dire che fino ai quattordici anni i bambini sono ancora legati al corpo fisico del padre e della madre, perché nella ghiandola timo è conservata l'essenza del sangue dei genitori con il quale il bambino ha costruito il suo sangue durante l'infanzia.

La dimensione di questa ghiandola prima della nascita è al massimo, quindi inizia a diminuire mano a mano che passano gli anni. Intorno ai quattordici anni il bambino è pronto per affermare se stesso ed è capace di produrre il proprio sangue. È diventato un "Io" e comincia ad affermarsi autonomamente.

La vista eterica

La più grave lacuna che si constata al giorno d'oggi, è quella di alcune madri che sono incapaci di accettare e ancora più di capire quanto siano reali i compagni di gioco "invisibili" dei propri figli. È normale per un bambino avere visioni eteriche durante i primi anni di vita, e quando dice di vedere gli angeli o le fate, o insiste perché il piccolo ragazzino invisibile, suo compagno abituale, salga in macchina con lui, è sicuramente vero che non racconta bugie. I compagni di gioco invisibili sono "veri" e fanno parte, come gli altri amici in carne e ossa, della vita del bambino.

La madre che sa queste cose, capirà e saprà testimoniare a questi compagni di gioco il rispetto che il bambino si aspetta da lei, anche se lei non riesce a percepire direttamente la loro presenza.

L'Immaginazione, che è la fonte di tutta la creatività, detiene un posto molto importante nella vita dei piccoli. Può essere nutrita dalla recitazione e dai racconti sulle fate che vengono fatti e che li mettono in contatto, in modo inconscio, con i principi spirituali. La madre che lascia deperire l'immaginazione del suo bambino sostituendola con ore di televisione incontrollata, invece di incoraggiarlo in occupazioni creative, o che lo riempie di giocattoli già fatti, invece di dare al bambino la possibilità di costruirsi i propri, diminuisce nel piccolo la capacità di affrontare le future crisi e le possibilità di contribuire, una volta diventato adulto, al progresso sociale.

Il bambino a cui una madre saggia abbia incoraggiato l'immaginazione e l'istinto creativo, non dirà mai "Mi annoio" o ancora peggio "Non so che cosa fare".

La sicurezza dell'amore

In mezzo alle tante preoccupazioni della sua vita, una madre avrà come obiettivo primario quello di testimoniare al suo bambino l'amore, la compassione e la comprensione in modo da rinforzare positivamente tutte le impressioni ricevute negli anni della formazione. Non crediate sia facile essere bambini!!! Ci sono divieti ad ogni angolo, e perfino la sua altezza sembra essere contro di lui in un mondo di persone grandi che si circondano di mobili fatti per grandi!

Ci sono più cose nella sua piccola vita di cui accontentarsi, da imparare ad usare, di quante ce ne siano che lo divertono e gli procurino fiducia e serenità. Il senso di sicurezza che gli dà l'amore materno, il sapere che lei sarà sempre paziente e comprensiva, non importa quello che fa o non fa, non solo è importante per una crescita armoniosa, ma dà una base di fiducia in se stesso che si rivelerà di valore inestimabile nella sua vita da adulto.

 

 

 

 

 


 

 

SOMMARIO FOGLIETTI  |   HOME  |   TESTI   
A.C.R.O. - Gruppo di Studi Rosacrociani di Roma - 
Centro Autorizzato della Rosicrucian Fellowship
Centro promotore della Comunità Rosa+Croce Internazionale
.