- Associazione ACRO - Insegnamenti Rosacrociani - Title animato
logo.gif
   SOMMARIO PAGINE ESOTERICHE |   HOME  |   ASSOCIAZIONE  |  SITI AFFINI  

 

L' INIZIAZIONE

Come viene vista dai Rosa+Croce

 


Il termine Iniziazione viene interpretato in vari modi . Per la scienza moderna , significa mettere un individuo al corrente sia di un' arte , sia di una scienza o di una professione.

Primitivamente designava l' insieme delle cerimonie tramite le quali si era ammessi alla conoscenza di alcuni misteri. Questa forma di Iniziazione, è sempre utilizzata dalle scienze occulte o pseudo-occulte. Il candidato è sottoposto a una serie di prove che hanno lo scopo di ammetterlo in seno alla società o ai nuovi insegnamenti ai quali aspira. L'Iniziazione come viene vista dai Rosa+Croce, ha lo scopo di portare il candidato a una maggiore sensibilità attraverso la conoscenza e di coltivare in lui, le facoltà latenti della vista e dell'udito spirituali. Questa forma di Iniziazione, gli conferisce la facoltà di conoscere i misteri insiti nell'essere ed a percepire intellettualmente l' unità di ciascuno con tutti, onde sentire, mediante tale conoscenza, il sentimento che lo pone in piena armonia con l' infinito, facendo di lui un aiuto, un collaboratore nel divino regno dell'evoluzione.

Si tratta di un compito arduo che può richiedere una preparazione di parecchi anni o di una serie di esistenze . Le Scuole di Misteri furono create per completare l' insegnamento delle diverse religioni. Ad ogni grande religione corrispondono delle Scuole di Misteri, che incrementano uno sviluppo spirituale maggiore. Le Scuole di Misteri di ogni religione procurano ai membri più progrediti della razza o della nazione, dove tale religione viene praticata, un insegnamento superiore, che se viene seguito e vissuto, consente di raggiungere un livello spirituale più elevato.

L' iniziazione è un processo spirituale che non può compiersi con mezzi fisici ma solo con esercizi spirituali . Prima della venuta del Cristo, per l' espiazione dei peccati, venivano sacrificati tori o agnelli, perché l’ uomo era, ancora più di oggi, attaccato ai suoi beni, per cui tale imposizione costituiva per lui un grosso sacrificio. Per ogni trasgressione gli uomini erano costretti ad offrire i loro ambiti possedimenti sull'altare dei sacrifici . Dio appariva loro come un padrone severo ed ingrato, per cui era pericoloso caderne in disgrazia. A quel epoca e fino ad oggi, è sempre esistito un insegnamento che non attribuisce alcun merito al sacrificio di un animale, non più di un dono in denaro o di altro genere materiale, ma che esige che ciascuno compia il sacrificio di se stesso. Questo veniva insegnato agli aspiranti che si preparavano al rito mistico dell'iniziazione. Venivano loro svelati i misterî del Corpo Vitale, come pure la loro divisione în quattro eteri.

L'aspirante riceveva delle istruzioni dettagliate circa le funzioni dei due eteri inferiori a paragone di quelle dei due eteri superiori (Vedi COSMOGONIA). Sapevano che tutte le funzioni puramente materiali del corpo fisico, dipendono dalla densità dei due eteri inferiori, mentre i due eteri superiori costituiscono il corpo-anima, veicolo del Servizio nei mondi invisibili. Questi insegnamenti venivano tenuti segreti alle masse. Tuttavia v' erano sempre dei neofiti che, troppo impazienti, perdevano di vista che il servizio e l'abnegazione, sono gli unici mezzi per tessere l'abito nuziale formato dai due eteri superiori. Pensavano che ogni processo che avesse aumentato i due eteri superiori, avrebbe facilitato l'accesso ai mondi invisibili. Pensavano che l' eliminazione dell'etere chimico, agente dell' assimilazione, privando il corpo fisico del nutrimento, sarebbe stata una delle soluzioni, dimenticando in tal modo, l'insegnamento dato al candidato all'iniziazione, cioè che il corpo é il tempio di Dio e che è grande peccato maltrattarlo, distruggerlo o mal nutrirlo. La conversione esoterica religiosa, corrisponde esattamente alla iniziazione del misticismo superiore e perciò nessuno può credere che un peccatore si trasformerà in santo mediante solo una semplice cerimonia. Riflettete bene su questo particolare ed avrete la soluzione del problema. Chiedete ad un vero convertito come abbia scoperto la sua religione e da chi l' abbia ricevuta. Uno vi dirà d'aver ricevuto la luce durante una passeggiata, un altro vi dirà che la luce e il mutamento del suo carattere gli sono venuti nel silenzio della sua camera, mentre un altro vi dirà, che la luce l'ha abbagliato, come lo fu Paolo sulla strada per Damasco e che l'ha indotto a mutare condotta. Ciascuno ha attraversato un' esperienza diversa, ma in ogni caso si è trattato di un' esperienza interiore, che ha modificato completamente la sua vita, sotto tutti gli aspetti, dai più insignificanti ai più importanti .

Altrettanto é per l' iniziazione. E' un ' esperienza interiore che non ha nulla a che vedere con qualsiasi cerimoniale. Vi sono sempre dei pionieri che reclamano e meritano un campo d'azione più esteso. Questi pionieri possono essere divisi in due categorie, secondo il loro temperamento. Una di esse, guidata dalla devozione per il Cristo, segue semplicemente gli impulsi del cuore, con azioni di carità verso il prossimo. Sono gli esseri elevati, dei fari che sprigionano amore sopra un mondo di sofferenza, mai spinti da motivi d' interesse, sempre pronti a sacrificare il loro vantaggio personale per aiutare gli altri. Così sono stati i santi, essi lavoravano e contemporaneamente pregavano, senza trascurare le loro attività. La spiritualità è la principale caratteristica dell' altra categoria . Per aiutarla nei suoi sforzi di progredire, sono state fondate delle Scuole, per dare al neofita delle risposte alle proprie domande, sulle origini del mondo e sul destino dell' umanità. Egli riceveva la sacra scienza degli insegnamenti, che gli mostrava come elevarsi, seguendo il metodo della natura, la quale é I’IO manifesto. La stessa consiste nel gettare i grani dell'azione, a meditare sulle esperienze che ne derivano e ad esaminare l' essenza morale, aiutando così la propria crescita spirituale. Quando un individuo arriva alla conoscenza della verità , dal suo Essere interiore, emerge la comprensione della sua natura spirituale. La natura interiore comincia allora a collaborare con 1'Essere superiore e l’individuo diviene allora 1'aspirante sul sentiero della preparazione alla vita superiore. Questa presa di coscienza, apporta all’individuo una gioia profonda e per nessuna ragione si scosterà dal suo cammino. Si libererà dei debiti contratti e sopporterà di buon animo il fardello di questa vita; secondo la sua saggezza o la sua mancanza di buon senso, renderà più leggero o più pesante, il fardello a se stesso ed ai suoi compagni di cammino. Molte persone considerano il nostro pianeta come una semplice e pesante massa inanimata, tuttavia uno dei primi fatti rivelati all'iniziando é la realtà vivente dello Spirito della Terra. Come la superficie del nostro corpo fisico ci sembra inerte se la paragoniamo all'attività degli organi interni, così la crosta superiore della terra, che è la sua parte concreta, ci nasconde la meravigliosa attività che si nasconde al suo interno. Sul sentiero dell'iniziazione, vengono rivelati nove strati diversi ed al centro di tale sfera, noi ci incontriamo faccia a faccia con lo Spirito della Terra. Per la vista chiaroveggente ben sviluppata degli iniziati ai diversi gradi di Misteri, la terra appare formata da diversi strati sovrapposti, paragonabili a quelli di una cipolla . Vi sono nove strati, più il nucleo centrale, in tutto dieci suddivisioni . Questi strati vengono però gradualmente rivelati agli iniziati.

Dopo ogni iniziazione, diventa accessibile un nuovo strato, cosicché alla fine delle nove iniziazioni minori, essi hanno accesso ad ogni divisione, ma non ancora ai segreti del nucleo centrale. Questi nove gradi, anticamente venivano chiamati i Misteri Minori. Fanno passare coscientemente il neofita da tutto quanto è in rapporto alla sua evoluzione precedente, a cominciare dall'attività dell'esistenza involontaria, per consentirgli di comprendere l'operazione ed il significato del lavoro che allora effettuava incoscientemente. Gli si mostra come i nove principi dell' uomo sono stati sviluppati (triplice corpo, triplice anima e triplice spirito). Gli si mostra anche il lavoro che egli stesso ha compiuto per estrarre dal triplice corpo la triplice anima e che l' umanità dovrà effettuare fino alla fine del Periodo della Terra. La Fraternità Rosacrociana fu fondata allo scopo di diffondere gli insegnamenti dei Rosa+Croce, di preparare le anime a diventare compassionevoli, dei servitori di Dio, a cooperare coscientemente al lavoro di questo grandioso piano della creazione e della realizzazione. Il privilegio riservato a coloro che vinceranno, è l' acquisizione della pietra di diamante o pietra filosofale. Questo e il veicolo per l’entrata nel Tempio, dove saranno iniziati ai misteri della creazione. Gli insegnamenti dei misteri vengono allora rivelati progressivamente, via via che l' intrepido allievo serve con maggiore abnegazione ed amore la gloria di Dio. Tali insegnamenti portano ad uno stato di coscienza che andremo a descrivere. Innanzitutto spinto dal desiderio di conoscere il perché e l' inizio di tutte le cose, il neofita si reca ad una Scuola di Misteri. La scelta non é arbitraria, ma dipende da leggi di compatibilità, legate alla sua evoluzione ed al suo stato di coscienza. Tutto concorre per la realizzazione del disegno e della gloria di Dio. Non vi è scuola, Superiore ad un'altra. E' uno degli insegnamenti dell'antica saggezza. Solo il servizio e l'amore espresso dagli allievi, daranno alla Scuola il rango nella formazione dell’anima .

La prima qualità da coltivare dal neofita sarà la tolleranza e la comprensione intellettuale dell'unità di tutte le cose. Ciò deve portarlo ad amare e servire il suo prossimo. Tramite i suoi sforzi ed il desiderio di progredire, gli si insegnerà che la purificazione fisica, emozionale e mentale, è indispensabile per servire ed amare il Padre nostro. Gli saranno rivelati poi gli insegnamenti successivi. Nell' Associazione Rosacrociana, il neofita , dopo averne chiesto l'entrata, subisce un insegnamento preparatorio, che deve aprirgli le porte del Tempio dei Rosa+Croce .

Ancora all’aspirante, gli si insegneranno le leggi spirituali fondamentali che governano l'Universo, il suo posto ed il suo ruolo, quale elemento di un tutto che é la divinità. Questa prima tappa viene raggiunta alla fine del corso preliminare di filosofia. L'allievo che diventa studente effettivo, deve rendersi consapevole della sua partecipazione al gruppo, quale scintilla divina. Le sue azioni devono avere come scopo l'elevazione dell'umanità. Per aiutarlo nei suoi sforzi e per evitargli di agire male, gli viene presentata la Legge di Causa-Effetto. L'ideale da raggiungere sarà indicato dalla Stella del Mattino, il Cristo - Gesù, del quale dovrà meditare la vita e gli insegnamenti. Nel medesimo tempo dovrà purificare i suoi veicoli e servire gli esseri che abbiano un soffio di vita (uomini, animali, ...).

Dopo un periodo minimo di due anni e se l'allievo giudica questi insegnamenti compatibili con i suoi ideali, può chiedere di diventare Probazionista. Gli insegnamenti di Probazionista hanno lo scopo di una maggiore consapevolezza, della nozione di Servizio.

Assume degli impegni con il proprio IO Superiore. L' IO inferiore consente di amare ed onorare l' I0 superiore, obbedendogli e consacrandosi ad una vita di Servizio quale mezzo per avvicinarsi al velo e di raggiungere la consapevolezza dell’Io interiore. Se è sincero nei suoi sforzi, viene istruito nei piani interni dal Maestro, che gli mostra la via mediante il suo I0 superiore. Dopo un periodo probatorio di almeno cinque anni, può chiedere al suo Maestro interiore, di diventare Discepolo. Al Discepolo vengono affidate maggiori responsabilità. Vengono istruiti direttamente dal Maestro della Scuola (uno dei Fratelli Maggiori dell’Ordine dei Rosa+Croce, di solito quella che ha la responsabilità dell'Associazione Rosacrociana ). Ricevono il loro raggio individuale, le energie di vita con le quali hanno affinità nel corso di questa esistenza. Devono aver sviluppato, fino ad una certa misura, la Veste Nuziale Dorata, prima di intraprendere le prime uscite consapevoli nei mondi interni, gli insegnamenti provenienti dall' interno (l' IO superiore) e dall’ esterno (Maestro) indicheranno la via da seguire .

L' iniziazione nella Scuola dei Misteri, è la capacità dell' individuo di entrare ed uscire dal Tempio ( il suo corpo fisico ) e di proseguire le sue ricerche nei piani interni, in vista dell'evoluzione. Questa possibilità non viene data a tutti. Tale privilegio è riservato a coloro che sono animati da un grande zelo, per alleviare alla terra i suoi mali . Sono i servitori altruistici e disinteressati, degli esseri compassionevoli.

Nell' Ordine della Rosa-+Croce, le nove iniziazioni minori consentono di avere degli insegnamenti che portano agli stati di coscienza ad esso descritti. Al primo grado, la coscienza dell'allievo è rivolta verso avvenimenti accaduti durante la Rivoluzione di Saturno del Periodo della Terra e la loro incidenza sull' Epoca Polare. Egli può seguire il lavoro fatto in quel epoca dalla gerarchia, sull'umanità. Egli stesso verifica gli insegnamenti, visitando e studiando quel periodo. Alla fine di tale lavoro ha accesso al primo grado della Terra, nonché alle miriadi di forme e di vita contenutevi. Al secondo grado la coscienza dell'allievo, è rivolta verso gli insegnamenti che si sono maturati durante la Rivoluzione del Sole del Periodo della Terra e la loro incidenza sull'Epoca Iperborea. Può seguire il lavoro della gerarchia sull’ 'umanità di quel periodo . Verifica gli insegnamenti ed ha accesso al secondo strato della Terra. Al terzo grado la coscienza dell'allievo è rivolta verso gli avvenimenti che hanno segnato la Rivoluzione della Luna del Periodo della Terra e la loro influenza sull' Epoca Lemuriana. Alla fine egli accede al terzo strato della Terra . Al quarto grado la sua coscienza è rivolta verso gli avvenimenti dell' Epoca Atlantidea ed alla fine del lavoro, egli accede al quarto strato della Terra. Al quinto grado la sua coscienza è rivolta verso l' Epoca Ariana, fino alla fine del Periodo della Rivoluzione della Terra. Alla fine egli accederà al quinto strato della Terra. Sapendo come procede la divinità per condurre le diverse onde di vita alla perfezione, gli si fa vedere a grandi linee gli avvenimenti che avverranno nelle due Epoche rimanenti: la Nuova Galilea ed il Regno di Dio. Al sesto grado imparerà le lezioni che l' umanità dovrà acquisire durante la Rivoluzione di Giove del Periodo della Terra. Egli impara a manipolare le forze eteriche in modo positivo. Il corpo vitale diventa veicolo di presa di coscienza. Egli può operare in tale corpo come opera nel mondo fisico. Può decidere di crearsi un corpo fisico ogni volta che la necessità lo richiede. Ha accesso al sesto strato della Terra. Al settimo grado di coscienza impara le lezioni che l' umanità dovrà acquisire durante la Rivoluzione di Venere del Perdo della Terra. Impara a manipolare le forze emozionali in modo positivo. Il corpo del desiderio diventa veicolo di presa di coscienza. Egli può operare in quel corpo come lo fa nel corpo fisico ed in quello etereo, a volontà, ogni volta che la necessità lo richieda. Ha accesso al settimo strato della terra. All' ottavo grado di coscienza, dovrà apprendere le lezioni che 1' umanità dovrà acquisire durante la Rivoluzione di Vulcano del Periodo della Terra. Egli impara a manipolare le forze del Mondo del Pensiero in modo positivo. L' intelletto diventa veicolo di presa di coscienza. Può operare in tale corpo come lo fa nel corpo fisico, può crearsi un corpo fisico, etereo ed emozionale, tutte le volte che ne sente il bisogno. L' iniziato ha accesso all' ottavo strato della Terra . Tutti questi insegnamenti hanno una contropartita sul Periodo Ariano oltre a quelli propri del periodo, perché è scritto che il passato, il presente ed il futuro, sono presenti in noi. Al nono grado di coscienza avrà appreso l' evoluzione passata e futura dell' umanità durante il Periodo della Terra. Studia, le condizioni che prevarranno durante la notte cosmica, che segna il passaggio del Periodo della Terra al Periodo di Giove. Egli ha sviluppato la sua mente a un grado superiore, per aver accesso alla comprensione dei Grandi Misteri. Ha accesso così al nono strato della Terra e può contemplare se stesso come Spirito , Ego distinto, ma della stessa natura del Padre. Non ha ancora accesso ai misteri dell’ultimo strato della terra, il LOGOS PLANETARIO (Uno dei sette spiriti davanti al Trono di Dio, il creatore del nostro SISTEMA SOLARE).

Alla fine delle iniziazioni minori, l' Iniziato è ammesso in una delle Scuole di Misteri Maggiori. Da questo momento è chiamato Adepto. Prima della venuta del Cristo, l'umanità non aveva accesso ai Misteri Maggiori. Egli ha aperto la porta di questi insegnamenti a chiunque lo voglia a condizione di pagarvi il prezzo: il proprio sacrificio . Le Scuole di Misteri Maggiori comprendono quattro gradi, i cui insegnamenti sono simboleggiati dai quattro Vangeli , chiamati i quattro pilastri della conoscenza. Nel primo grado, l'Adepto ha accesso ai misteri del decimo strato della Terra. Vi incontra per la prima volta lo Spirito della Terra, egli si comunica il suo Raggio Padre. L' Adepto può proseguire il suo lavoro in qualsiasi regione ( fisica, eterea, emozionale o mentale ) del pianeta. Funziona normalmente nei Mondo del Pensiero Astratto (dominio delle idee-Germe). La sua coscienza è rivolta verso il lavoro che l'umanità effettuerà durante il Periodo di Giove. Egli utilizza a volontà, il più basso dei suoi veicoli in vigore in quel Periodo , il corpo eterico ed il più alto, lo Spirito Umano. Questo gli dà accesso a tutti gli aspetti della verità che questo periodo ci dovrà insegnare. Nel secondo grado la coscienza dell'Adepto è rivolta verso il lavoro che effettuerà l'umanità durante il Periodo di Venere. Utilizza a volontà il più basso dei veicoli di quel Periodo , il corpo emozionale ed il più alto, lo Spirito Vitale. Questo gli dà accesso a tutti gli aspetti della verità, che questo Periodo dovrà insegnarci per lavorare in qualsiasi pianeta del nostro Sistema Solare. Nel terzo grado la conoscenza dell'Adepto è rivolta verso il lavoro che l'umanità dovrà svolgere nel Periodo di Vulcano. Egli utilizza a volontà il più basso dei veicoli del Periodo , la mente ed il più alto, lo Spirito Divino . Questo gli dà accesso a tutti gli aspetti di verità che questo Periodo dovrà insegnarci per lavorare in qualsiasi pianeta del nostro Sistema Solare ed in altri Sistemi Solari della Galassia. Nel quarto grado la coscienza dell'Adepto è posta all' unisono con quella del DEMIURGO. Ha accesso al Mondo degli Spiriti Vergini e può contemplare se stesso come SPIRITO PURO, della stessa natura di Dio, così com' è stato emanato.

Diventa creatore su tutti i mondi, perché ha la consapevolezza di SE' ed i poteri della DIVINITA'. Alla fine di questa iniziazione, si presenta davanti al LIBERATORE e sceglie sia di preparare il lavoro che effettuerà l'umanità durante il Periodo di Giove , sia quello dì condurre l'evoluzione umana durante il Periodo della Terra. A tale effetto, gli Spiriti che restano, diventano i soli interlocutori tra Dio e gli uomini, fra la gerarchia e noi. Governano gli affari al centro del cuore della Terra, in quel regno che gli iniziati chiamano SHAMBALLA. Essi modellano le condizioni della nostra evoluzione e la rendono conforme al piano di Dio, nel pieno rispetto del nostro libero arbitrio. Sono chiamati Fratelli Maggiori . Nell' Ordine della Rosa+Croce, essi soli portano il nome di Rosa+Croce. Governano diversi domini dell' attività umana. Nel loro assieme, sono Dio per la nostra evoluzione. All' alba di un giorno di manifestazione, saranno gli aiuti gloriosi di Dio , incaricati di governare una parte del suo Regno. Questo è il destino che conferisce l' Iniziazione.

IKOGOU SAMUELE

 

 

Bibliografia : Enciclopedia Universale . I libri di Max Heindel .

Traduzione di OLGA FAELLA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

SOMMARIO PAGINE ESOTERICHE  |   HOME  |   ASSOCIAZIONE  |   SITI AFFINI  

A.C.R.O. - Gruppo Studi Rosacrociani di Roma - 
Centro Autorizzato della Rosicrucian Fellowship
Centro promotore della
Comunità Rosa+Croce Internazionale
.